domenica 13 gennaio 2019

BLOGTOUR: Sette giorni perfetti di Rosie Walsh


Buongiorno e buona domenica! Oggi relax, una passeggiatina sotto il sole, un bel pranzo in famiglia, merenda e chiacchiere con un'amica e una serata tranquilla con la copertina ed un buon libro. Non vi sembra il programma per una giornata perfetta? A me sì! Ma come dovrebbe essere una settimana intera per essere perfetta? Al momento vi direi al mare, in un posto caldo, con tanti libri da leggere e nessun pensiero per la testa. Come mai queste riflessioni? Sono stati Sarah e Eddie, con la loro storia raccontata in Sette giorni perfetti, a farmi porre queste e tante altre domande. Il romanzo d'esordio di Rosie Walsh, che si districa tra romance e un pizzico di thriller e suspense, è stato pubblicato il 7 gennaio da Longanesi, che ringrazio per la copia. Qualche giorno fa è iniziato il nostro Blogtour, tra identikit e riflessioni varie, e oggi tocca a me tenervi compagnia parlando, appunto, di perfezione. Esiste? Non esiste? La perfezione è soggettiva od oggettiva? Ma, soprattutto, cos'è perfetto per voi?

Si incontrano per caso in un caldo pomeriggio di giugno alla fermata dell’autobus e fin dal primo momento Sarah e Eddie si piacciono da morire. A quasi quarant’anni e con un divorzio alle spalle, Sarah non si è mai sentita così viva. E le sembra che Eddie la aspettasse da sempre. Così, dopo una settimana perfetta passata insieme, quando Eddie parte per un viaggio fissato molto prima di conoscerla e promette di chiamarla dall’aeroporto, Sarah non ha motivo di dubitare. 
Ma quella telefonata non arriva. E non arriva nemmeno il giorno dopo, né gli altri a seguire. Incredula, gli occhi fissi sullo schermo del cellulare che non suona, Sarah si chiede se lui l’abbia semplicemente scaricata o se invece gli sia successo qualcosa di grave.
Dopo giorni di silenzio, mentre tutti gli amici le consigliano di dimenticarlo, Sarah si convince sempre più che ci sia qualcosa dietro l’improvvisa sparizione. Tuttavia le settimane passano e Sarah non sa più darsi spiegazioni. Fino al giorno in cui inaspettatamente scopre di aver avuto sempre ragione. C’è un motivo se Eddie non l’ha più chiamata. Un segreto doloroso che li avvicina e insieme li allontana. L’unica cosa che non si sono detti in quei sette giorni trascorsi insieme…
Il romanzo d’esordio di Rosie Walsh non è solo una storia d’amore che sorprenderà tutti quelli che sanno cosa significa aspettare una chiamata che non arriva, ma è molto di più. Scava nel profondo dei nostri sentimenti e delle nostre paure: la paura di non essere amati, la paura di essere rifiutati, la paura di affrontare il passato. E lo fa dosando sapientemente suspense e passione, emozioni e dramma, lasciando il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

La perfezione esiste?

lunedì 7 gennaio 2019

PRESENTAZIONE: L'albero dei desideri di Linda Kent


Buonasera a tutti!
Oggi è stato il traumatico giorno del rientro, che sia a scuola, in università o al lavoro, per molti di voi, me compresa... ma ho una bella notizia: abbiamo superato anche questo lunedì! Scherzi a parte, le notizie belle ci sono davvero, soprattutto per le amanti dei romanzi storici. Per la collana Classic de I Romanzi Mondadori è infatti uscito il nuovo lavoro di una delle autrici italiane più amate di questo genere, Linda Kent. L'albero dei desideri, ambientato tra la Londra e la Calcutta del 1863, è uscito in ebook (3,99€) e in cartaceo (5,90€) sabato 5 gennaio (l'edizione cartacea sarà presente in edicola fino al 28 febbraio). Pronte a fare un tuffo nell'epoca Vittoriana insieme a Grant e Sashi?

Grant Cameron, direttore della Selby Overseas di Calcutta, è un uomo di successo, stimato da tutti e corteggiato dalle lady inglesi, ma non dimentica il passato che dalla Scozia lo ha condotto in India, né la gratitudine che lo lega a lord Selby. Pertanto, non può rifiutare l’incarico di vegliare sulla giovane figlia dell’amico, anche se i sentimenti che la bellissima Sashi gli suscita nel cuore sono profondi e intensi. Audace, sensibile e intelligente, Sashi rappresenta il suo sogno proibito, conteso da un rivale affascinante e dalla magica atmosfera indiana che circonda la ragazza, rendendola semplicemente irresistibile. Un sogno al quale Grant non è più disposto a rinunciare, neanche a costo della vita.


lunedì 17 dicembre 2018

RECENSIONE: Groupie - L'amore non ha regole (The Texas Mutiny Series #2) di M.E. Carter


Buongiorno!
Ormai lo sapete, gli sport romance sono uno dei miei punti deboli. Ma quando un romanzo parla di uno sport che seguo, che conosco e che ho sempre amato? Allora non posso proprio perdermelo! M.E. Carter si è autopubblicata in Italia portando una serie su uno sport che definire patriottico, per noi, è poco... quale? Ovviamente parlo del calcio! La serie Texas Mutiny è ormai giunta al suo secondo volume e ogni romanzo ci racconta la storia di uno dei calciatori del Mutiny, appunto. In Groupie: l'amore non ha regole tocca a Rowen e Tiffany, la coppia che più si discosta dai classici cliché dei romanzi rosa!

Groupie
/ġrùupi/
una persona, in particolare una giovane donna, che segue regolarmente una celebrità nella speranza di incontrarla o conoscerla meglio.

Come ad esempio, Tiffany Wendel.

Puttana. Troia. Mangiatrice di calciatori. Sono abituata ad essere chiamata con questi nomignoli, perciò non mi danno fastidio. I giocatori del Texas Mutiny sono i miei ragazzi. I miei amici. Quindi cosa c'è di male se mi piace fare sesso spinto con loro? Quello che faccio col mio corpo è affar mio e di nessun altro.
Allora perché Rowen Flanigan mi fa riconsiderare il modo in cui vivo la mia vita? Perché mi fa mettere in discussione le mie scelte? È soltanto una recluta.

Recluta
/reclùta/
membro di una squadra sportiva alla sua prima stagione.

Come ad esempio, Rowen Flanigan.

Calciatore. Figlio di una leggenda. Recluta.
Certo, ho sentito le storie che si raccontano sulle groupie. Chi non le ha sentite? Semplicemente, ho condotto una vita più morigerata dei miei compagni di squadra. E allora? Non mi aspettavo che lei fosse intelligente. Spiritosa. Gentile. Mi mette in ginocchio in tutti i sensi... tranne uno.
Per quello mi sto conservando per il momento giusto.
Allora come diavolo ho finito per innamorarmi di una groupie come Tiffany? E come diavolo potrà funzionare tra di noi quando tutti i miei compagni hanno avuto un assaggio dell'unica cosa che io non ho avuto?

Pensate alla classica situazione: lui bello, disinibito, che si diverte con una ragazza diversa ogni sera; lei innocente, riservata, casta e pura. Bene, ora ribaltate completamente questo quadretto e avrete Groupie. Iniziamo quindi proprio da questo, dal fatto che questo romanzo cambia tutte le carte in tavola e ci presenta una storia a dir poco originale e fuori dagli schemi. Ed è proprio questo il suo più grande punto di forza. Già la Callihan lo ha fatto, in un certo senso, con Lo schema di gioco, ma M.E. Carter lo fa in grande in stile, giocandosi il tutto per tutto... e portandosi a casa un grande successo.

sabato 15 dicembre 2018

REVIEW PARTY: Love Burns (Caged Love #2) di Mandi Beck


Buongiorno!
Qualche giorno fa vi parlavo di Love Hurts, la prima parte della duologia Caged Love di Mandi Beck, portata in Italia dalla Quixote Edizioni. Lo sport romance dalle tinte erotiche ci aveva lasciati tutti con il fiato sospeso, ma, finalmente, abbiamo la nostra conclusione! La strada verso il lieto fine, però, è ancora piena di ostacoli e Deacon e Frankie dovranno lottare moltissimo per vincere l'unica sfida che conta davvero. Pronti a tornare nella gabbia insieme a Hitman e a mettere a segno il colpo decisivo? Vi lascio alla mia recensione di Love Burns che, però, se non avete ancora recuperato il primo libro, vi sconsiglio di leggere per non incappare in qualche inevitabile spoiler.

Caged Love
1. LOVE HURTS [recensione]
2. LOVE BURNS

Love.
È il mio nome, ma è anche ciò per cui combatto. Per Frankie.
Sono un combattente. Addestrato per mantenere sempre alta la mia difesa. Per anticipare e vedere il prossimo colpo in arrivo. Quello che non mi aspettavo era che il suo passato ci piombasse addosso.
Sto per prepararmi a due delle lotte più importanti della mia vita. La mia ragazza e la cintura. So che sono in grado gestirlo, poiché non ho mai smesso di combattere per questo. Ma cosa fai quando la tua vita, il tuo amore, viene minacciato e non puoi essere lì a difenderla? Puoi solo chiudere gli occhi e pregare con tutto te stesso che lei sia abbastanza forte per uscirne indenne.
Sono andato in guerra per lei. Ora è il suo turno combattere per noi.

Nel primo volume abbiamo conosciuto Deacon e Frankie, abbiamo capito quanto il loro legame andasse oltre la semplice amicizia, quanto si appartenessero l'un l'altra e quanto una possibile storia d'amore, tra loro, si sarebbe basata su basi estremamente solide. Ma li abbiamo anche visti in difficoltà, alle prese con quello che è stato il loro passato prima di tentare di diventare qualcosa di più, costretti a confrontarsi con le loro cattive abitudini e con la paura di perdere molto di più di un amante. Un amore, il loro, forse troppo forte per essere vissuto razionalmente, che li ha portati a farsi più volte del male e che li ha continuamente messi alla prova. Tra alti e bassi, comunque, i sentimenti sono l'unica cosa a non essere mai stata messa in discussione. Ora, però, devono necessariamente lottare insieme, collaborare e non più scontrarsi, se alla fine vogliono uscirne entrambi vincitori.

venerdì 14 dicembre 2018

REVIEW PARTY: Idol (Vip Series #1) di Kristen Callihan



Buongiorno!
La Always Publishing ha iniziato la sua attività portando in Italia Kristen Callihan, autrice che, libro dopo libro, è diventata un punto di riferimento per tutte le amanti degli sport romance. Grazie alla recentissima pubblicazione di Idol, però, abbiamo ora la certezza che il suo tocco magico sia da estendere almeno a tutto il genere romance. Con la Vip Series, infatti, lasciamo il mondo degli sportivi per abbracciare quello dei musicisti, lasciamo (ma solo temporaneamente) la nostra amata squadra di football per conoscere la più grande e famosa rock band contemporanea, i Kill John. Killian, da bravo frontman, saprà come diventare il vostro nuovo beniamino, ma neanche Liberty avrà grandi difficoltà a farsi benvolere.

POTREBBE ESSERE MIO, SE SOLO OSASSI RECLAMARLO…

Leader e front-man della più grande rock band del mondo, Killian James è in crisi: in seguito ad un drammatico evento la sua vita perfetta si è sgretolata, e lui decide che sparire dalle scene per un po’ sia la scelta migliore.
Schiantarsi con la moto e svenire ubriaco fradicio in mezzo al nulla, nel prato della casa di una bella ragazza, solitaria quanto irascibile, però non è il modo migliore di cominciare il suo ritiro in solitudine.
Nonostante Killian distrugga la tranquillità della vita da eremita di Liberty Bell, le loro strade non sembrano più destinate a separarsi.

…IL PROBLEMA È CHE IL MONDO PENSA CHE SIA SUO.

Almeno non finché il palco non tornerà a reclamare il suo dio del rock, e Killian dovrà scegliere se tornare alla realtà sfrenata della sua vita da rock-star o continuare a nascondersi al sicuro, nella sua bolla incantata con Libby.

Due mondi che si scontrano, una passione che li unisce.


Killian è il frontman, cantante e chitarrista della band, esattamente il personaggio per il quale, ogni volta, perdiamo la testa. Liberty è la ragazza che vive fuori dal mondo e che da esso si nasconde. Sono due personaggi agli antipodi, che apparentemente non hanno alcun punto in comune, ma che alla fine si rivelano perfetti l'uno per l'altra. La musica è il collante, quella forza capace di guarire e distruggere con la stessa facilità. E quindi? Ci troviamo davanti al solito music romance letto e riletto? Nonostante le premesse ci portino a pensarlo, assolutamente no! Ancora una volta, quindi, la Callihan è riuscita a rendere speciale, interessante, coinvolgente ed emozionante una storia che poteva risultare uguale a tante altre.

giovedì 6 dicembre 2018

REVIEW PARTY: Love Hurts (Caged Love #1) di Mandi Beck


Buonasera care lettrici (e cari lettori)! In attesa di tornare attiva come prima, mi accontento di parlarvi delle ultime novità del panorama romance che riesco a non perdermi. Oggi, per esempio, tocca al primo volume di una duologia portata in Italia dalla Quixote Edizioni. La bella notizia (e, credetemi, una volta letto il primo lo sarà tantissimo) è che possiamo goderci la storia di Deacon e Frankie praticamente tutta d'un fiato perché già domani (7 dicembre) uscirà il volume conclusivo. Ma andiamo con ordine e scopriamo insieme Love Hurts, lo sport romance dalle tinte erotiche di Mandi Beck.

Anche se lei non combatterà per noi, io andrò in guerra per lei...
All'interno dell'Octagon non ho paura. Sono a casa, nel mio elemento, infliggo dolore agli uomini addestrati a combattermi e a farmi male. Li rendo sottomessi, li metto fuori combattimento, li schiaccio, perché si tratta di me o di loro. E io scelgo loro. 
Fuori dall'Octagon la mia unica debolezza è un dannato scricciolo di donna di poco più di un metro e mezzo, piena di classe, che ho amato per la maggior parte della mia vita. È lei quella capace di mettermi in ginocchio, quella che riempie le mie braccia, il mio cuore e, un giorno, molto presto, anche il mio letto. Mi rende sconsiderato. Violento. Bevo troppo e cerco di far tacere i miei sentimenti a furia di scopate. Tutto a causa sua. 
Frankie De Rosa è la mia ragazza, la mia migliore amica. Non l'ho ancora conquistata, ma non voglio stare a guardare e lasciare che qualcuno me la porti via. Sarà la più grande battaglia della mia vita, ma lei ne vale la pena.
L'amore fa male, ma tutto ciò che vale la pena avere, provoca dolore, giusto?
Sono Deacon "Hitman" Love. Benvenuti nella Gabbia.

Siamo nel mondo MMA, quello delle arti marziali miste, e Deacon è un famoso lottatore in corsa verso il titolo più importante. Ciò che però non può conquistare a suon di pugni dentro la Gabbia è l'amore dell'unica donna della sua vita: Frankie. La Principessa, come teneramente l'hanno sempre chiamata in famiglia, è la sua migliore amica da una vita, confidente, complice e, segretamente, la sua anima gemella. Deacon la ama da quando ne ha memoria, ma non ha mai superato il confine dell'amicizia. Ora, però, rischia di perderla sul serio e deve fare qualcosa per evitarlo, perché si appartengono e non può finire altrimenti. "Hitman" di sfide ne ha vinte tante, ma questa è l'unica che non può permettersi di perdere.