giovedì 8 febbraio 2018

REVIEW PARTY: Incontro reale (Royal Series #2) di Emma Chase


"Questa è la storia che non vedrete in televisione né leggerete nei libri di storia. La fiaba di un principe ribelle che ha trovato la regina del suo cuore, e ha imparato a essere re."

Queste parole sono perfette per presentare Incontro reale, il secondo volume della Royal Series di Emma Chase, che ci racconta la storia del Principe Henry e della sua Sarah. Nel primo libro era il fratello minore bravo solo a far festa e divertirsi, ora è l'erede al trono e deve mettere la testa a posto, ci riuscirà? Il romanzo esce oggi per la Newton Compton, sia in ebook che cartaceo, e io sono felicissima di prendere parte al primo giorno di questo lungo Review Party. Vi ricordo che i libri della serie sono autoconclusivi, anche se collegati, ma vi consiglio comunque di partire da Amore reale per non incappare in uno spoiler non proprio indifferente. E poi anche Nicholas ha il suo perché, quindi recuperatelo!

Royal Series
1.    AMORE REALE (Nicholas & Olivia) [recensioneacquisto]
2.   INCONTRO REALE (Henry & Sarah) [acquisto]
2.5 Royally Raised
3.   Royally Endowed

Il principe Henry John Edgar Thomas Pembrook, fratello minore dell’erede al trono di Wessco, non si è mai dovuto preoccupare di nulla in vita sua. Almeno finché il destino non gli ha giocato uno scherzo, e si è ritrovato improvvisamente a essere lui il prossimo in linea di successione per la corona, con tutte le responsabilità che ciò comporta. Prima di dire definitivamente addio al suo passato di donnaiolo, Henry decide di prendere parte a un reality show in edizione “regale”: le concorrenti sono le più belle sangue-blu di tutto il mondo, ma solo una di loro, quella che farà breccia nel cuore del principe, vincerà la tiara di diamanti. Ma tra tutte è una ragazza tranquilla – con la voce di un angelo e un corpo che farebbe venire pensieri impuri persino a un santo – a catturare la sua attenzione, con la sua bellezza autentica, la sua forza d’animo e il suo sfacciato umorismo. Se intende correggere i propri difetti per conquistarla, Henry dovrà lottare per imparare il vero significato di dovere, onore e, più di ogni altra cosa, amore.



Vi ricordate, in Amore reale, la scena in cui Henry, Nicholas e Olivia sono nel pub e incontrano due nobili sorelle e il primo attacca con le sue solite battutine? Ricordate che una delle due era una timida ragazza, anche un po' spaventata, che si nascondeva dietro i vestiti e professava il suo amore per i libri? Bene. Sono sicura che in quel momento avete iniziato a fantasticare su quella coppia improbabile. Perché io l'ho fatto, eccome! E pensate che gioia quando, leggendo Incontro Reale, ho scoperto che la dolce metà di Henry sarebbe stata proprio lei, Sarah. Per fortuna in questo caso ci hanno risparmiato la traduzione del cognome (che in originale è von Titebottum e nel primo libro abbiamo avuto come Bellafiga), anche perché viene utilizzato come pretesto per fare battute e giochi di parole che in italiano non avrebbero reso. 

Nel precedente romanzo abbiamo lasciato Henry in una situazione un po' scomoda, per dirlo in modo raffinato, ma pensate a come la definirebbe lui. E lo ritroviamo ancora più disperato. Henry, essendo il fratello minore, si è sempre preso solo gli aspetti migliori della vita da principe, tanto tutte le responsabilità ricadevano su Nicholas. Lui, tra i due, era quello più libero, quello sul quale nessuno contava. E lui se la godeva al massimo. Ma ora è lui l'erede al trono, lui quello che deve occuparsi delle questioni politiche insieme alla nonna, lui quello che, un giorno, dovrà guidare un intero popolo... e non ha idea di come si faccia. Il fratello è cresciuto con la consapevolezza di quello che sarebbe dovuto diventare, ha avuto anni e anni per prepararsi, è stato educato in previsione del suo ruolo futuro. Henry, invece, si ritrova, da un giorno all'altro, a passare dalle feste alle assemblee in Parlamento, dalla sregolatezza al rigore, dalla spensieratezza alle responsabilità. Non crede di essere all'altezza del ruolo che deve ricoprire, ma non ha scelta. E, da playboy incallito, deve anche trovare la donna da sposare e da rendere futura regina. Ma è comunque di Henry che stiamo parlando, e di certo non si lascia sfuggire l'ultima occasione per divertirsi e godersi le gioie della sua condizione.


Matched è il reality show che mette insieme 20 ragazze di nobili origini e un meccanismo ad eliminazione che porterà Henry a scegliere la sua regina. Un mese, una tenuta lontana dalle responsabilità del palazzo e 20 ragazze disposte a tutto per conquistarlo... cosa può volere di più? Innamorarsi non è nei piani di Henry, ma non aveva fatto i conti con la sorella di una delle partecipanti, una ragazza che, a differenza delle altre, non fa niente per apparire. Ma che proprio per questo fa colpo su Sua Altezza. Sarah vive nel suo mondo fatto di libri e di storie che le permettono di sognare; timida, chiusa e insicura, si rifugia in essi, ma grazie ad Henry scopre che è bello vivere anche nel mondo reale, che ci sono persone da conoscere ed esperienze da fare. Ma, per quanto affascinante, divertente e premuroso, il principe non è l'uomo giusto per lei, non è tranquillo e pacato, e non è neanche responsabile ed affidabile. Caratteristiche che ha sempre apprezzato nei personaggi dei suoi libri.
Leggendo la trama, è stato inevitabile pensare alla serie The Selection di Kiera Cass, pur partendo da generi molto diversi. E in effetti questa è una versione più "caciarona" (non sono romana, ma rende bene l'idea) della Selezione del Principe Maxon. Ma, se alla Chase non possiamo riconoscere l'originalità dell'idea di fondo, dobbiamo darle il merito di aver sviluppato una storia capace comunque di discostarsi e di non sembrare una semplice copia.


Anche in questo secondo volume i due protagonisti sono agli antipodi, ma più per stile di vita e carattere che per ricchezza o classe sociale. Sarah è comunque la figlia di una contessa e, per quanto lontana dal lusso della vita a palazzo e incline ad una vita più modesta, non conosce i problemi economici visti invece con il personaggio di Olivia. Ma ancora una volta vediamo come uno porti l'altra nel suo mondo e si lasci allo stesso tempo trasportare nell'altro. Quando Henry era ad una festa, Sarah si rifugiava tra le pagine di un libro; lui ha sempre la battuta pronta e un sorriso affascinante, lei gli occhi bassi e le parole contate. Eppure, insieme, riescono a tirare fuori tutto quello che agli altri nascondono. Henry diventa il ragazzo insicuro che ha paura di deludere le persone che contano su di lui, il bambino che porta dentro il dolore della morte dei genitori, l'uomo impotente che si sente inutile davanti ai soldati che combattono per il suo Paese. Mentre Sarah, quando è con lui, diventa una donna sicura e passionale, una ragazza che non ha paura di dire e prendersi ciò che vuole. Il personaggio di Henry mi è piaciuto moltissimo, ma già dal crollo del primo libro immaginavo mi avrebbe emozionata, però anche Sarah ha avuto la sua grande importanza nella buona riuscita di questa coppia. Sicuramente mi sono ritrovata nel suo amore incondizionato per i libri e per le parole che contengono, ma ciò che mi ha colpita veramente è stata la motivazione dietro questa sua passione. Tanto quanto ho apprezzato la sua semplicità e la sua umiltà. Abbiamo davanti una donna che dimostra molto di più la sua nobiltà d'animo, che quella data dal titolo.


Che la Chase sia una delle mie autrici preferite non è un mistero e si è confermata all'altezza ancora una volta. Questa serie continua a coinvolgermi, a piacermi, a farmi sorridere e sognare, ma il passo in avanti, ancora più che nel primo libro, è dato dal lato più emozionale. Sia Henry che Sarah hanno il loro bel bagaglio emotivo, si portano dietro dolore e sofferenze, insicurezze e paure. E mi sento di dire che oltre a raccontarci una storia sexy, ironica e romantica, come è nel suo stile, questa volta la Chase è stata anche emozionante e commovente. Quindi è promosso a pieni voti anche questo secondo capitolo della serie! E volete sapere la bella notizia? Oltre ad un terzo capitolo dedicato a Logan St. James, capo della sicurezza di Nicholas, e Ellie, ormai parte della famiglia reale, ci sarà una novella ambientata 20 anni dopo Incontro reale in cui, finalmente, vedremo Henry e Sarah come Re e Regina, ma soprattutto come genitori di una futura sovrana. Quando arrivano? 

Al prossimo libro!
Veronica

Vi invito a leggere anche le altre recensioni uscite oggi e a seguire il Review Party anche nei prossimi giorni! Di seguito trovate il ricchissimo calendario.



1 commento:

  1. anche io ho amato molto questa coppia e la Chase non delude mai

    RispondiElimina