martedì 16 agosto 2016

RECENSIONE: Reality Love (Los Angeles Love #1) di Jenny Anastan


Buongiorno! Finalmente rieccomi qui a scrivere una nuova recensione. Oggi vi parlo di un romanzo self, uscito qualche mese fa, di un'autrice italiana che ho scoperto per caso, ma di cui ho apprezzato subito lo stile. Vi presento Allyson e Cooper (ma non solo!) di Reality Love di Jenny Anastan.

Trama
Assistente presso la Jtv1, una delle emittenti televisive più importanti della California, Allyson ha imparato a prendere di petto la vita, accettandone ogni aspetto. Una stabilità e un nuovo equilibrio sono gli unici punti fermi a cui si aggrappa per superare il periodo appena trascorso, e il lavoro sembra assecondare i suoi propositi.
Almeno finché il destino non le gioca l’ennesimo colpo basso, scardinando le fragili certezze appena conquistate.
Cooper Hill, campione di basket, adorato dagli uomini e amato dalle donne, torna con forza inaspettata nella sua vita, portando con sé il ricordo di un amore passato e la consapevolezza di voler tentare il tutto per tutto pur di riconquistare la felicità di un tempo. Sei anni di silenzio e un cuore ancora sanguinante avranno cambiato ciò che erano stati, oppure qualcosa ancora brucia sotto la brace che infuoca il petto di Allyson? Galeotto il nuovo show che vede nel campione la star del momento, Allyson scoprirà che forse il tempo, quando scorre, cancella anche ciò che non vorremmo…

Di questa scrittrice avevo già letto il romanzo Resta con me che mi era piaciuto davvero tanto. Avevo apprezzato la storia, il modo di scrivere e amato i personaggi. Quando ho scoperto questo romanzo, quindi, non ho avuto dubbi e ho finalmente avuto modo di leggerlo. Posso già dirvi che Jenny Anastan ha fatto colpo anche in questo caso.

Spesso il protagonista maschile non è proprio Mr Simpatia all'inizio di un libro, ma Cooper, in questo caso, mi ha fatto proprio penare. Quasi fino alla fine mi sono chiesta come sarebbe finito il romanzo perché, secondo me, più possibilità sarebbero state valide e credibili... pur sperando sempre nel classico lieto fine che ci piace tanto. Il finale (di cui comunque non vi anticipo nulla) è riuscito comunque ad essere azzeccato e mi è piaciuto, tanto da regalarmi anche qualche lacrimuccia. 
"Quando il tempo è scaduto e ho guardato il tabellone, non ho pensato ai dodici punti di vantaggio". Era troppo vicino, sentivo il profumo del suo sapone. "A cosa hai pensato?", sussurrai passandomi la lingua sulle labbra secche. "Ai tuoi maledetti occhi azzurri, Als", sibilò. "Li vedo ovunque da quando ti ho rivista".

A volte è facile odiare "l'altro", il "terzo incomodo", altre volte è un personaggio carino, piacevole, che però non regge veramente il confronto con il "lui" della situazione... e poi c'è Steve! Mi ha conquistata, l'ho amato ed è un personaggio davvero ben fatto che non è stato messo lì come ostacolo alla grande storia d'amore e basta. Ho trovato molto bella la relazione che si è creata con Allyson e l'autrice è riuscita a farci amare anche lui, senza poi "trattarlo male" come fanno tante. Purtroppo rimaniamo un po' con l'amaro in bocca perché tante cose rimangono segrete sul suo passato e vorremmo sapere molto di più su di lui, ma, non temete, ho appena scoperto che uscirà il 18 Agosto il secondo libro della serie con protagonista il nostro Steve (con il titolo Love me)! Io non vedo l'ora!

Noi ragazze, quando leggiamo i nostri romanzi d'amore, tendiamo spesso a non amare particolarmente la protagonista femminile e a criticare gran parte delle sue scelte. Invece, in questa storia, ho trovato in Allyson una grande donna. Ha amato, ama e sa che amerà sempre follemente Cooper, ma non può mancare di rispetto a se stessa dimenticando tutto il dolore che ha provato. E' vero che sono stati entrambi manipolati, ma la fiducia dovrebbe essere alla base di un rapporto ed è brutto che la persona che ami e che ti ama e che ti conosce da una vita creda che tu possa essere capace di una cosa del genere. E se a vent'anni l'errore è ammissibile, commetterlo di nuovo 6 anni dopo è troppo.
Cervello e cuore viaggiavano su corsie opposte e a velocità diverse, non si sarebbero mai congiunti.
Ho letto il romanzo provando una forte empatia nei confronti della protagonista. Come lei amavo e odiavo Coop allo stesso tempo. Poi leggere di una coppia che resta separata per molto tempo per un'incomprensione, per un errore, è una cosa che mi intristisce moltissimo. Mi fa sempre tanta rabbia vedere tutto questo tempo sprecato. Quindi, se non l'avete letto, non sprecate tempo anche voi e correte a recuperarlo!

A presto!
Veronica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...