martedì 25 luglio 2017

RECENSIONE: Bastardo fino in fondo di Penelope Ward e Vi Keeland


Buon pomeriggio!
Qualche giorno fa ho preso parte al Blogtour (trovate qui la mia tappa) di Bastardo fino in fondo, il frutto della collaborazione tra Penelope Ward e Vi Keeland e portato in Italia dalla Newton Compton, spiegandovi perché, secondo me, è un libro che non potete e non dovete lasciarvi sfuggire. Oggi però ve ne parlo ancora, questa volta in una vera e propria recensione. Di Chance e di Costoletta la capretta non se ne ha mai abbastanza, quindi non potevo mancare!

Trama
Un australiano sexy e arrogante di nome Chance. Era davvero l’ultima persona in cui mi aspettavo di imbattermi nel mio viaggio attraverso il Paese. Quando la mia macchina si è rotta, abbiamo fatto un accordo: niente programmi, saremmo andati avanti per miglia e miglia passando notti sfrenate in motel sconosciuti senza limiti e senza una meta precisa. E così quello che doveva essere un normale viaggio si è trasformato nell’avventura della vita. Ed è stato tutto davvero incredibile finché le cose non sono diventate serie. Lo desideravo, ma Chance non si esponeva. Pensavo che mi volesse anche lui, invece qualcosa sembrava trattenerlo. Non avevo intenzione di perdere la testa per quel bastardo arrogante, soprattutto da quando avevo saputo che le nostre strade stavano per dividersi. D’altra parte si dice che tutte le cose belle prima o poi finiscono, o no? Forse è così, o forse ero io che non volevo vedere la fine della nostra storia...

Aubrey è in viaggio verso la California, verso la sua nuova casa e il suo nuovo lavoro, tutta la sua vita in macchina e niente più che la trattiene, niente che la lega al passato, quando incontra Chance in una stazione di servizio. Un piccolo battibecco, qualche battutina arrogante, un fantastico accento australiano, qualche fantasia su Charlie Hunnam e una Harley-Davidson e niente più. Le loro strade, come si sono scontrate, stanno già per separarsi. Peccato che l'auto della ragazza abbia una ruota a terra e lei nessuna idea di come cambiarla. Se già vi immaginate la classica scena del principe azzurro che arriva in soccorso della dolce donzella in difficoltà, fate marcia indietro. In questo romanzo non c'è nulla di convenzionale o di poco originale, lo scoprirete presto. Anche Chance è infatti rimasto a piedi e un aiuto serve a lui tanto quanto a Aubrey. La destinazione è la stessa, ognuno ha qualcosa che serve all'altro ed è così che, tra doppi sensi e frecciatine, inizia il loro viaggio attraverso gli Stati Uniti. 

lunedì 24 luglio 2017

RECENSIONE: Phoneplay di Morgane Bicail


Buonasera! 
Iniziamo la settimana recuperando una recensione. Phoneplay è uscito a fine Marzo per Newton Compton ed ha segnato l'esordio italiano di Morgane Bicail che, con questa storia, ha avuto un grande successo in Francia. Messaggi inviati da uno sconosciuto, una relazione fondata su un enorme punto di domanda, la grande rivelazione finale, ecco gli ingredienti di questo young adult.

Trama
«Chi sei?»
«Indovina chi sono e sarò tuo.»
Alyssa ha sedici anni, studia al liceo e pensa che la sua vita sia una noia mortale. Ogni giorno le stesse cose: famiglia, scuola, compiti e tutto il resto, mai una avventura che le possa cambiare la giornata. Una sera, però, riceve un SMS da un numero che non conosce e che dice solamente “Buonasera Alyssa”. La ragazza, incosciente, risponde allo sconosciuto che le propone di partecipare al seguente gioco: se Alyssa indovinerà la sua identità, lui diventerà suo per sempre. Per Alyssa è l’occasione che aspettava per uscire dalla routine. Anche se questo significa fare un salto nel vuoto e assumersi un grosso rischio. E se questo fantomatico Sconosciuto fosse uno spostato o peggio ancora un malintenzionato? Fino a dove Alyssa è disposta ad arrivare per un ragazzo di cui non sa nulla?

Vorrei iniziare subito sfatando il mito secondo cui Phoneplay e Destiny siano due romanzi uguali, o comunque molto simili. Entrambi arrivano da Wattpad, entrambi hanno avuto molto successo, entrambi sono stati scritti da autrici emergenti, entrambi hanno a che fare con gli SMS, fine delle somiglianze. In Destiny, infatti, nessuno dei protagonisti conosce l'altra, si scrivono dopo essersi scambiati per sbaglio il cellulare e ben presto si conoscono di persona (qui trovate la recensione completa), mentre, come vedremo, la storia di questo libro è completamente diversa.

sabato 22 luglio 2017

BLOGTOUR + GIVEAWAY: Strange Love di Paola Garbarino. I tappa: Presentazione del libro e dell'autrice


Buongiorno!
Oggi ho il piacere di dare il via a 6 giorni di Blogtour dedicati a Strange Love - Per una sola notte, il nuovo romanzo di Paola Garbarino, che si concluderanno proprio il giorno dell'uscita, il 27 Luglio. Nella mia tappa vi presento il libro, vi racconto chi è l'autrice e vi anticipo cosa troverete nei prossimi appuntamenti. Ma vi consiglio di leggere questo post fino alla fine, perché abbiamo pensato ad una sorpresa anche per voi! Volete una copia ebook del romanzo? Allora partecipate al giveaway che trovate in fondo alla pagina!

Strange Love è un romanzo intenso e divertente, commovente e romantico. La storia è autoconclusiva ed è narrata in prima persona dal protagonista maschile, Tommy (e già ci piace!), solo l'ultimo capitolo sarà dal punto di vista della sua lei, Azzurra. 


Può, una sola notte, cambiare la nostra esistenza, anche quando andiamo avanti senza sapere ciò che lasciamo indietro?
Tommy conosce Azzurra, a 17 anni, durante l'Heineken Jammin’ Festival, nel giorno della terribile tromba d'aria che provoca feriti e fa annullare il resto del concerto, compresa la performance dei Pearl Jam, per la quale entrambi erano lì coi rispettivi amici. I due ragazzi trascorrono un'appassionata notte in un albergo ma, al mattino, lei se ne va senza svegliarlo.
Dieci anni dopo, appena arrivato all'Acquario di Genova per lavorarvi come biologo, Tommy incontra Azzurra, con un bambino che gli somiglia in modo impressionante.




giovedì 20 luglio 2017

RECENSIONE: Un imprevisto chiamato amore di Anna Premoli


Buonasera! Oggi sono felicissima di parlarvi di un'autrice che mi piace tantissimo, la nostra Anna Premoli. Qualche mese fa, ormai, è uscito il suo nuovo libro, Un imprevisto chiamato amore, che io non vedevo l'ora di leggere. Non che avessi dubbi, ma anche questa volta ha fatto centro e la Newton Compton ha portato in libreria un altro suo bellissimo romanzo. Di suo ho letto quasi tutto (ma sto lavorando per togliere quel "quasi") e ho già recensito l'ultimo pubblicato, È solo una storia d'amore, ma non c'è proprio nulla da fare, riesce sempre a coinvolgermi, divertirmi, emozionarmi e farmi riflettere. La Premoli mi ha letteralmente conquistata con Ti prego lasciati odiare, poi mi ha sempre convinta, anche quando ci ha raccontato storie con personaggi più giovani, ma in questa occasione è riuscita a sorprendermi di nuovo con una protagonista femminile molto diversa dalle precedenti.

Trama
Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo...
[LINK D'ACQUISTO]

Se siete fan di Anna Premoli, e so che siamo in tante, sicuramente sarete abituate a protagoniste femminili forti, realizzate nel lavoro, o negli studi, ambiziose. Magari un po' sfortunate in amore, ma pur sempre donne che non hanno bisogno di un uomo per sentirsi soddisfatte della propria vita. Beh, dimenticatevi tutto perché Jordan è decisamente l'opposto... ed è la vera forza di questo romanzo! La sua unica ambizione, se così la si può definire, è trovare un uomo ricco da sposare; un medico affermato sarebbe perfetto. Sa di avere dalla sua solo la bellezza e che è necessario sfruttarla, prima che sia troppo tardi, per raggiungere il suo scopo. Nella vita non si è mai posta nessun altro obiettivo. Sa di non essere una ragazza intelligente che può trovare la sua strada studiando. Leggere un libro? Ma non scherziamo, meglio guardare il film, molta meno fatica. Però, a modo suo, dobbiamo ammetterlo, riesce a sfruttare bene quello che conosce. Sa come, dove e chi colpire. Peccato che sbagli mira e finisca tra le braccia dell'uomo sbagliato. Rory non è poi così lontano da quello che cerca, ma gli mancano alcune qualità indispensabili... o ne ha fin troppe, dipende dai punti di vista. È ancora uno specializzando, quindi più che soldi ha debiti da pagare, ed è giovane, bello e intelligente, un mix che Jordan non sa gestire e che non può prendere in considerazione.

SERIE: Sweet Addiction Series di J. Daniels (ANTEPRIMA)


Buon pomeriggio!
Sono davvero molto felice di darvi questa succulenta e dolce notizia in anteprima. La Always Publishing, neonata casa editrice che ha già conquistato le lettrici di romance con La partita vincente della Callihan (qui per saperne di più), ha appena annunciato quale sarà il loro prossimo titolo, nonché prossimo esordio in Italia. Si tratta di Sweet Addiction, il primo volume della Sweet Addiction Series, dell'autrice J. Daniels. La notizia è talmente fresca che ancora non si conosce né il titolo italiano, né la cover, né la data d'uscita, sappiamo solo che la pubblicazione è prevista per l'autunno del 2017. Ma almeno possiamo iniziare a fantasticare! Per la copertina, per esempio, io sono davvero curiosa. Mi piace moltissimo quella originale, ma sono sicura che la Always saprà stupirci (del resto non possiamo certo lamentarci del lavoro fatto per la loro prima uscita).

La serie è composta da tre romanzi, i primi due ci raccontano la storia di Dylan e Reese, una pasticciera e un sexy contabile, mentre il terzo sarà dedicato a protagonisti diversi e rappresenterà un crossover con un'altra serie dell'autrice, la Alabama Summer Series. Tra divertimento e sensualità, questo contemporary romance promette di tenerci incollate alle pagine e, chissà, magari per una volta non sarà lo sportivo o il milionario di turno a conquistarci, ma il "ragazzo dei numeri".

Sweet Addiction Series
1. Sweet Addiction (Autunno 2017)
2. Sweet Possession
3. Sweet Obsession 

martedì 18 luglio 2017

RECENSIONE: Bossman di Vi Keeland


Buongiorno!
Oggi sono davvero contenta di parlarvi di Bossman di Vi Keeland, uscita dello scorso mese di Sperling & Kupfer. Non avevo mai letto nulla di questa autrice, ma ora, grazie anche a Bastardo fino in fondo, scritto a quattro mani con Penelope Ward, sono sicura che in futuro mi butterò su qualsiasi cosa abbia il suo nome sopra.

Trama
È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra per la prima volta Chase Parker.
Lei è nascosta nel corridoio del bagno di un ristorante e sta disperatamente chiamando la sua migliore amica perché la salvi da quella serata da incubo. Mentre lui, affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta, sta ascoltando tutto. Più tardi, dopo qualche frecciata sul galateo da primo appuntamento, i due tornano ai rispettivi tavoli. Reese è molto infastidita, eppure non può fare a meno di spiare di nascosto l'indisponente sconosciuto, seduto all'altro capo della stanza. Quando improvvisamente lui si alza e si presenta al tavolo di Reese, fingendosi un amico d'infanzia, si unisce a lei e al suo accompagnatore, che ancora non ha smesso di parlare della madre. D'un tratto la cena prende tutta un'altra piega. Ma, a fine serata, Reese è decisa comunque a ignorare l'interesse e l'attrazione verso l'intraprendente sconosciuto e a non rivederlo più. Reese è convinta che sia un addio.
In fondo, quante possibilità ci sono di imbattersi di nuovo in Chase Parker in una città di otto milioni di persone? Ma soprattutto... quante probabilità ci sono che lui finisca per essere il suo capo un mese dopo?
[LINK D'ACQUISTO]

Che caldo! E, no, non è il caldo africano il problema, ma l'effetto Chase Parker. La lettura di Bossman è stata un susseguirsi di risate e di vampate di calore, e io ve lo consiglio, ovviamente, ma non me ne assumo la responsabilità. Le pagine di questo libro creano dipendenza e immagino provocheranno un boom delle iscrizioni ai corsi di marketing all'università. Insomma, trovare un lavoro, e soprattutto un capo, così è un ottimo incentivo per continuare a studiare, no? E per una quasi laureata in marketing, come me, è invece l'incentivo perfetto per prendersi questa laurea e buttarsi nel mondo del lavoro... ma ho come l'impressione che non sarà facile essere fortunate come Reese. Beh, lasciatemi fantasticare almeno fino alla fine della recensione.

lunedì 17 luglio 2017

SEGNALAZIONE: In tango. Le infinite possibilità dell'essere di Paulina B. Lawrence


Buonasera!
Ricordate l'autrice Paulina B. Lawrence? Ho letto e recensito (qui) il suo romanzo breve uscito con la collana Youfeel di Rizzoli, Sette Gelsomini, e qui vi ho parlato de L'amante nello specchio, il suo lavoro self. A fine Giugno è tornata con una nuova storia ricca di suspense psicologica a sfondo erotico, In tango. Le infinite possibilità dell'essereQui trovate l'ebook, ma anche la possibilità di acquistare il cartaceo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...