giovedì 28 novembre 2019

REVIEW PARTY: In love di Isabelle Ronin


Buongiorno a tutti! Come state?
Lo so, non ci sentiamo più tanto spesso, ma ogni tanto ritorno. Oggi, per esempio, sono qui per parlarvi del ritorno di Isabelle Ronin in Italia, sempre con Mondadori, con In love. Se vi dico "pancakes", vi viene in mente qualcosa? A parte la fame, che a quest'ora ci sta tutta, il riferimento è sicuramente alla coppia formata da Caleb e Veronica, i protagonisti della serie Chasing Red, che ci hanno fatto conoscere Kara e Cameron, la nuova coppia al centro dell'attenzione.
Dopo avervi presentato i primi due volumi (Red e Always Red) con le mie tappe dei blogtour, non potevo che continuare questa avventura con le mie fedeli colleghe e partecipare al Review Party.

Eccolo lì, con i suoi penetranti occhi blu e i capelli scuri come Lucifero. Era appoggiato alla parete, irresistibilmente sexy e per questo ancora più pericoloso. Le braccia incrociate sul petto, un leccalecca in bocca. Sgranò gli occhi non appena mi vide e restammo lì a fissarci per quella che mi sembrò un’eternità. Poi… sorrise.
Kara Hawthorne sa bene che resistere a un ragazzo del genere sarà complicato. Ma non è tipo da tirarsi indietro di fronte a una sfida, soprattutto se la posta in gioco è la salvezza della propria famiglia.
Non riuscivo a togliermi la sua faccia dalla testa. E neanche i suoi capelli. Gli occhi. Le labbra. Il suo corpo. Il suo fuoco. Aveva un aspetto così dolce, innocuo, ma in realtà era tranquilla come una bomba a orologeria.
Cameron St. Laurent non è per niente intimidito da quella ragazza esuberante e sopra le righe, ma capisce anche quanto possa essere pericolosa. Una come lei potrebbe riuscire a travolgerlo, lasciandolo senza fiato.
Per Kara e Cameron, due personalità ad alto tasso di infiammabilità, è inevitabile, fin dal primo incontro, avvertire sottopelle una scarica elettrica, eccitante e spaventosa allo stesso tempo. La chimica che esiste tra loro, infatti, è fuori dal comune e incontrollabile. Se solo lui fosse capace di tenere a bada i propri demoni e di mettersi completamente in gioco, forse riuscirebbe a conquistarla, Kara, corpo e anima.

Se come me amate conoscere le storie di quei personaggi secondari che però sanno come farsi notare, allora anche voi eravate lì in attesa di questo libro. Ma posso rassicurare anche chi non ha letto i primi due volumi e si avvicina alla scrittura della Ronin per la prima volta: questa storia è completamente a sé e non sentirete alcuna mancanza. Anche perché, in realtà, a livello temporale siamo tornati indietro rispetto alle vicende narrate in Red e Always Red.

lunedì 7 ottobre 2019

REVIEW PARTY: I want you di Vi Keeland e Penelope Ward


Buongiorno a tutti e buon inizio settimana!
Il freddo inizia a farsi sentire, ma la soluzione c'è: copertina, the caldo e una storia che sappia riscaldarci il cuore... e non solo! E a chi affidare questo compito se non ad una coppia ben collaudata come quella formata da Vi Keeland e Penelope Ward? Quindi eccomi qui, perché, quando queste due fantastiche autrici chiamano, io rispondo... soprattutto se il libro è frutto della loro collaborazione. Ed è questo il caso della nuova uscita targata Newton Compton, il contemporary romance standalone I want you. Non mi perdo quindi in ulteriori chiacchiere, ringrazio la casa editrice per la copia digitale omaggio e Chiara per avermi coinvolta, come sempre, nel Review Party e inizio a spiegarvi perché non posso far altro che consigliarvi questa lettura.



Cara Bridget,
ho deciso di scriverti perché non so come altro farti arrivare il mio messaggio. E così, eccomi qua. Non siamo fatti per stare insieme. Tu sei una mamma responsabile, con la testa sulle spalle. Io sono uno specializzando di passaggio, vivo nella tua dépendance e tornerò a casa in Inghilterra appena il tirocinio sarà terminato. Eppure... Per qualche dannato motivo, non riesco a smettere di pensarti. Ti desidero. E credo che anche per te sia lo stesso. Me lo dicono i tuoi occhi ogni volta che una delle mie battutine fastidiose ti coglie impreparata. La mia attrazione per te non è un gioco. Questa lettera è un promemoria per ricordarti che siamo adulti, che il sesso è una pratica salutare e, soprattutto, che puoi trovarmi a pochi passi dalla tua cucina. Inoltre, vorrei farti sapere che la mia porta sarà socchiusa, qualora decidessi di venire a trovarmi nel cuore della notte. Chissà, prima o poi.
Da parte mia, niente domande.
Pensaci.
Simon


Lui, Simon, è uno specializzando in medicina, giovane, bello e dall'affascinante accento inglese. Con le donne ci sa fare, eccome, ma non ha nessuna intenzione di sistemarsi, soprattutto ora che la sua parentesi in America sta per giungere al termine. Lei, Bridget, è un'infermiera, ma è come prima cosa la mamma di un bambino di otto anni che, pur essendo così piccolo, ha già sofferto abbastanza. Il suo unico obiettivo è quindi quello di tenere al sicuro il proprio ometto, anche se questo significa mettere da parte desideri, attrazione fisica e sentimenti. Loro lavorano nello stesso ospedale e, grazie ad un'amicizia in comune, diventano pure coinquilini...

lunedì 2 settembre 2019

REVIEW PARTY: Più in alto del giorno di Valentina Orengo


Buongiorno!
Per la serie "ogni tanto ritornano", eccomi di nuovo qui tra voi. Iniziamo questa settimana e questo nuovo mese (non particolarmente amato, diciamolo) con lo spirito giusto... e cosa c'è di meglio di una chiacchierata su una delle novità presenti ora in libreria? Marianna, che come sempre ringrazio, ha voluto coinvolgermi nel Review Party del romanzo d'esordio di Valentina Orengo, edito da Garzanti (che ringrazio per la copia omaggio). Con Più in alto del giorno, romanzo di narrativa young adult, sono uscita dalla mia comfort zone... ma ne è valsa la pena!

Mimì ha tredici anni ed è convinta che la vacanza in quel piccolo paese di frontiera affacciato sul mare sia la più noiosa della sua vita. Trascorre le giornate leggendo, seduta sul tronco mozzato di un ulivo, e aspettando che qualcosa succeda. Un pomeriggio, all'improvviso, quasi dal nulla compare Alfred, un ciuffo di capelli a coprirgli gli occhi e i piedi nudi. Da quel momento tutto intorno a lei comincia a cambiare. È lui a farle scoprire che il paese profuma di bucato, di pomodori secchi e di gelsomino. È lui a farle conoscere Scatto, Nero e Scintilla. Insieme a loro trascorre giorni spensierati tra i viottoli che si arrampicano sulla collina, la piazza e la spiaggia. Per la prima volta assapora il gusto della libertà e, mentre il mondo degli adulti si fa sempre più lontano, tutto sembra essere quasi troppo perfetto per essere vero. Ma quel momento incantato è breve. Sulle colline, Mimì e Alfred scoprono un segreto troppo grande per due ragazzini. Un segreto che, nonostante tutto, decidono di non rivelare a nessuno. La realtà irrompe violenta nelle loro vite svelandone le sfumature più cupe. L'amicizia tra Alfred e Mimì diventa ancora più profonda, ma la paura, le cose non dette e il dolore nascosto nelle pieghe imprevedibili degli eventi, segnano la fine della loro infanzia.

Più in alto del giorno è un romanzo di formazione, un romanzo che parla di amicizia, di pre-adolescenza, ma anche di famiglia e di adulti. Se seguite il mio blog, sapete che gran parte delle mie letture, ma soprattutto di quelle di cui vi parlo, appartiene al genere rosa, al romance in tutte le sue sfumature. Questa storia è quindi ben lontana da quello a cui sono abituata, ma, oltre a ritenere che spaziare un po' nelle letture possa solo farmi bene, sono anche convinta che cambiare fosse quello che mi serviva in questo momento. Avrete sicuramente notato la mia lunga pausa... pausa dovuta alla mancanza di tempo libero tra lavoro e altri impegni, ma anche ad un periodo di "noia" e poco entusiasmo nella lettura. Quindi perché non provare cambiando genere? L'ho fatto e non so dirvi se ho risolto ogni problema, ma sicuramente posso dirvi che mi sono appassionata alla storia, mi sono immedesimata nei personaggi e ho divorato una pagina dietro l'altra.

martedì 9 luglio 2019

REVIEW PARTY: The Naked Truth di Vi Keeland



Buongiorno care lettrici (e cari lettori)! In questa calda estate non può mancare un romanzo di Vi Keeland da leggere sotto l’ombrellone (o al fresco dell’aria condizionata). E la Sperling & Kupfer (che ringrazio per la copia) ha pensato bene di portarcene ben due nuovi, perché sa che è impossibile non divorarli subito… quindi meglio averne uno di scorta! Io, in questo Review Party, vi parlo di quello in uscita oggi: The Naked Truth. Si tratta di un romanzo autoconclusivo che parla di seconde possibilità tra un avvocato ed un ex galeotto. Vi ho incuriosite, vero? Non vi resta che leggere la mia recensione e correre a comprarlo!

È un giorno qualunque quello in cui Layla, avvocatessa newyorkese, entra in sala riunioni e si scontra con il potenziale cliente che dovrebbe incontrare. Il suo caffè si rovescia, i suoi fogli finiscono dappertutto e lei per poco non perde l'equilibrio davanti a tutti i soci dello studio legale. Ma il peggio deve ancora arrivare: il potenziale cliente, infatti, altri non è che Grayson, il suo ex fidanzato nonché ex... detenuto. Dopo essere stato in prigione per un reato che non ha commesso, e ora sul punto di tornare a essere l'uomo di successo di un tempo, Grayson è più deciso che mai a riconquistare la donna che ama e che ha perso a causa di troppi ostacoli e verità nascoste. Seppur inizialmente restia a concedergli una seconda occasione, Layla alla fine cede al fascino irriverente di Grayson. Ma non appena lui riesce a farsi spazio nella vita - e nel cuore - di Layla, il passato ritorna, rischiando di rovinare tutto. Un'altra volta. Grayson e Layla, seppure innamorati, dovranno decidere se il loro amore sia sufficiente per resistere a tutti i segreti che continuano a tenerli lontani e per conquistare il lieto fine che meritano.

Per quanto mi riguarda, la Keeland non sbaglia un colpo. Che sia in coppia con Penelope Ward o che scriva da sola, so che qualsiasi romanzo porti il suo nome mi piacerà. Dall’ironia alla sensualità, dalle emozioni ai temi delicati. Questi sono i punti di forza della sua scrittura e sono felice di averli ritrovati anche questa volta e fin dalla primissima pagina. Aspettatevi quindi un libro che vi farà divertire, emozionare, sognare, sperare nel lieto fine e sì, anche sentire ancora più caldo. Se siete delle sue fedelissime lettrici, come la sottoscritta, non vi dico certo nulla di nuovo. Ma se invece siete alla vostra prima esperienza… beh, che aspettate? Decisamente The Naked Truth può essere il libro giusto con cui iniziare… per poi non smettere più!

giovedì 27 giugno 2019

REVIEW PARTY: Rising Star (YOLO #2) di Alessandra Angelini


Buonasera!
In questo periodo, purtroppo, le mie letture vanno molto a rilento, ma riesco comunque a ritagliarmi qualche momento per pochi (ma buoni) romanzi. Uno di questi è stato sicuramente Rising Star, il secondo e conclusivo volume della serie self YOLO di Alessandra Angelini. Dopo avere tanto amato il Tizio Losco di Broken Star (recensione) non potevo certo perdermi il suo ritorno e scoprire finalmente come sarebbe andata avanti la tormentata storia tra Aiden e Aurora. Quindi non perdiamoci in altre chiacchiere inutili e scopriamo insieme cosa mi ha lasciato questa lettura!

Ci sono incontri inevitabili e persone destinate a cambiare la nostra esistenza. 
Ci sono situazioni che combattiamo con tutte le nostre forze, perché non possiamo arrenderci a perdere ciò che di buono ci è stato donato. 
Ci sono sentimenti che, non importa quanto li soffochi, continuano a riaffiorare.

Aurora conduceva una vita tranquilla prima di conoscere Aiden Walker, il playboy impenitente della televisione inglese. Poi sono arrivate le minacce delle ammiratrici e la pressione dei tabloid, ma è stato il suo tradimento a mandarla in pezzi. Aurora si aggrappa ai libri, la sua unica certezza, anche se andare avanti sembra impossibile.

Quando Aiden pensava di avere una possibilità di essere felice, un segreto del passato torna a chiedergli il conto. Sono trascorsi mesi da quando Aurora lo ha lasciato, il successo e la fama creati da YOLO non bastano a riempirgli il cuore. Aiden respira, lavora, vive ma è solo un guscio vuoto e si sta lentamente autodistruggendo. 

Se però le cose non fossero andate come sembra? Blackpool, il mare e un parco divertimenti sono il posto ideale per allontanarsi dalla realtà. O per ritrovarsi. Perché quando hai davanti l’amore della tua vita, credergli sarebbe fin troppo facile. Aiden è pronto a rischiare tutto per evitare che Aurora diventi il suo rimpianto più grande. Lei è determinata a non lasciarsi attrarre di nuovo dalla sua orbita gravitazionale. Ma si può davvero decidere chi amare?

Nel primo libro avevamo visto l'amore sbocciare tra Aiden e Aurora, dopo un inizio piuttosto rocambolesco. Tra alti e bassi, iniziavamo davvero ad affezionarci alla loro storia, ma, sul più bello, ecco che qualcosa arriva a rovinare l'idillio. Rory è sempre stata insicura rispetto alla vita da personaggio pubblico del playboy Aiden Walker, ed è stato proprio quel mondo in cui non voleva entrare che l'ha fatta allontanare da lui.

lunedì 10 giugno 2019

BLOGTOUR: È ora di riaccendere le stelle di Virginie Grimaldi - L'incipit del romanzo


Buongiorno, buon inizio settimana e buon inizio Blogtour!
Oggi ho il piacere di introdurvi alla scoperta del romanzo È ora di riaccendere le stelle di Virginie Grimaldi, portato in libreria da Fabbri Editori (che ringrazio per la copia omaggio). Si tratta di una storia di rinascita, di amore tra madre e figlie, di un viaggio on the road alla scoperta di se stessi e delle persone più care. Un romanzo che ci mostra l'età adulta, con tutte le preoccupazioni e i problemi, ma anche l'infanzia e l'adolescenza, perché ogni età ha i suoi ostacoli. Insomma, un romanzo che non potete proprio perdervi.

 Anna, trentasette anni, è sul punto di soccombere sotto il peso del lavoro e dei debiti e osserva la vita scorrerle davanti come se non le appartenesse. Proprio come le sue figlie, che incrocia ogni giorno solo per il tempo di una frettolosa colazione.
Lily, dall'alto dei suoi dodici anni, non nutre grande simpatia per il genere umano: preferisce gli animali, e in particolare il topo che ha adottato e a cui ha messo il nome del padre perché, come ogni ratto che si rispetti, anche lui ha abbandonato la nave.
A diciassette anni Chloé ha già detto addio ai propri sogni, e sa che presto dovrà darsi da fare per aiutare la madre. Ma l'atteggiamento da dura è solo una maschera che si scioglie ogni volta che un ragazzo le dimostra un minimo di tenerezza, fosse anche solo per approfittare di lei. Il giorno in cui tutto le crolla addosso, Anna si rende conto di essere sul punto di perdere ciò che ha di più caro al mondo e per cui ha sopportato fatiche e frustrazioni: le sue figlie. Superando paure e attacchi di panico, prende quindi una decisione folle e spericolata: carica le ragazze in camper e parte per un viaggio on the road verso Capo Nord. È l'inizio di un'avventura piena di sorprese esilaranti e incontri commoventi, un corpo a corpo che vedrà madre e figlie scontrarsi sul presente e confrontarsi sui segreti del passato, per poi imparare a conoscersi e ad ascoltarsi. Un'esperienza che le cambierà profondamente, lasciandole senza fiato. Proprio come l'aurora boreale.

L'incipit del romanzo

Per introdurvi alla scoperta di un romanzo, secondo me, non c'è niente di meglio che lasciare che a parlare sia il libro stesso. Il primo capitolo, le prime pagine, le prime righe... spesso basta poco per immergersi nella lettura e lasciarsi conquistare. A volte l'incipit è una vera e propria introduzione della storia, altre, invece, veniamo immediatamente catapultati al suo interno. Oppure ci viene anticipato un evento futuro che possa catturare totalmente la nostra attenzione, o ci viene raccontato qualcosa del passato che ci aiuterà a capire meglio quello che avverrà poi nel presente. Insomma, le tecniche sono diverse, ma l'importante è che già le prime righe ci invoglino a proseguire la lettura. Con questo romanzo per me è stato così e spero lo sarà anche per voi!