venerdì 15 febbraio 2019

BLOGTOUR: Ancora noi di Ruth Jones - Le domande del cuore


Buongiorno! Nella settimana dell'amore non poteva certo mancare una bella chiacchierata su questo tema e la mia tappa del Blogtour dedicato al romanzo Ancora noi di Ruth Jones, uscito il 12 per Sperling & Kupfer (che ringrazio per la copia cartacea), mi ha dato il giusto spunto. L'amore è sempre il protagonista di questo blog, lo sapete, ma la storia di Kate e Callum ce lo racconta in modo poco convenzionale, parlando di scelte sbagliate, ma che sembrano tanto giuste. Insomma, è una storia che non può lasciare indifferenti e che, inevitabilmente, ci porta a farci delle domande, a chiederci cosa avremmo fatto al loro posto, se è giusto seguire il cuore anche quando significa far soffrire altre persone...

Kate è un'attrice famosa; divide il suo tempo tra il set, gli eventi mondani e l'appartamento di lusso in cui vive con marito e figlia a Londra. Callum fa il professore; conduce una vita tranquilla a Edimburgo con la sua famiglia numerosa. Quando la scuola in cui insegna decide di celebrare il proprio centenario invitando una ex alunna celebre, i mondi lontani di Kate e Callum entrano in contatto. Per la seconda volta.
Perché Kate e Callum hanno un passato: segreto, passionale, struggente. Diciassette anni prima, quando lei aveva vent'anni e lui era già sposato, hanno vissuto una storia che ha sconvolto le certezze e le esistenze di entrambi. Una di quelle storie che ti segnano per sempre. Poi è finita, per un motivo che nessuno dei due vuole davvero ricordare. Ognuno è tornato alla propria vita, ha ricostruito la propria felicità.
Ma il passato ci trova sempre, soprattutto quando meno ce lo aspettiamo. E a volte torna a regalarci quella seconda possibilità, tanto a lungo sognata, quando ormai non ci speravamo più, quando forse non è il momento giusto, quando diventa necessario fare una scelta che rimette tutto in discussione. La scelta che ora spetta a Kate e Callum, se vorranno scoprire come sarebbe andata se non si fossero mai lasciati.
Un romanzo intenso e coinvolgente che rende protagonisti direttamente noi lettori, frugando nel nostro cuore tra le domande che tutti ci portiamo dentro. Perché niente come l'amore può mettere in dubbio tutte le nostre certezze.

Non importa età, sesso, carattere... davanti all'amore siamo tutti insicuri. I se e i ma sono sempre dietro l'angolo e non esistono certezze. L'amore è un sentimento tanto bello quanto complesso, ma è proprio la sua complessità che ci affascina. Del resto, se fosse tanto semplice, nessuno ci scriverebbe libri o canzoni. Ma avete mai pensato a quante domande ci poniamo per amore? Dalle più superficiali alle più importanti, da quelle banali a quelle che potrebbero cambiarci la vita. Ed è proprio questo di cui vi voglio parlare oggi, in chiusura di questo Blogtour, delle domande che il nostro cuore, ancora prima della nostra testa, si pone. Di quelle domande che spesso non hanno risposta e di altre che ne ricevono una, sperando sia per sempre.

Le domande del cuore

martedì 12 febbraio 2019

REVIEW PARTY: L'ultima notte (Revved #1) di Samantha Towle


Buongiorno a tutti!
Samantha Towle, la mamma letteraria di Jake Wethers, torna oggi con un nuovo, imperdibile, romanzo. Dalla musica ci spostiamo alle macchine e alle corse in Formula 1, ma la capacità di farci appassionare alla storia, farci innamorare del protagonista maschile e farci emozionare con l'intensità delle sue parole, quella è sempre la stessa. Il primo volume autoconclusivo della serie Revved, L'ultima notte, esce oggi in ebook e il 14 in cartaceo, edito dalla Newton Compton (che ringrazio per la copia digitale), e io non potevo non partecipare al Review Party. Che la Towle mi abbia convinta anche questa volta penso sia chiaro, ma ora vi spiego perché!

Se vuoi superare il limite 
Devi vivere senza freni
Quando ha deciso di seguire la sua passione e diventare un meccanico di auto da corsa, Andressa “Andi” Amaro si è imposta una sola regola: mai innamorarsi di un pilota. Ha degli ottimi motivi per stare alla larga da quegli individui egocentrici e narcisisti e non intende infrangere il suo proposito. Carrick Ryan è la star della Formula 1. Un viso angelico e un corpo in grado di far sciogliere qualunque donna lo hanno fatto diventare uno degli uomini più desiderati in pista. E il suo accento irlandese non fa che renderlo ancora più irresistibile. Sull’asfalto e nella vita, è uno che spinge sull’acceleratore. Perché accontentarsi di una vita in prima quando puoi andare al massimo? Quando a Andi viene offerto un posto da sogno nel mondo glamour della F1, lascia la sua casa in Brasile, sicura di poter gestire uno sbruffone come Carrick. E invece durante il loro primo incontro volano scintille. Adesso che Carrick si è messo in testa di averla, non ha nessuna intenzione di arrendersi finché non avrà convinto Andi a superare tutti i suoi limiti.

Andressa è il sogno di ogni uomo: un corpo da top model, sexy senza sapere di esserlo e appassionata di macchine e motori. Quando le viene offerto il posto da meccanico per il più grande pilota di Formula 1 del momento, è un sogno che si realizza e non può dire di no. Perché sa bene quanto questo mondo sia bello e affascinante. Ma, dopo una vita passata tra corse e auto, sa anche quanto possa essere terribile e pericoloso, un mondo che ti dà tutto, ma può togliertelo in un attimo. Ed è per questo che ha una regola ferrea: mai avere una relazione con un pilota... soprattutto se è anche il tuo capo... e sicuramente se ha anche la fama di uno che con le donne si diverte e basta. E Carrick è esattamente tutte queste cose, quindi non sarà poi così difficile resistergli. Niente di più sbagliato! Tra i due scatta subito una fortissima attrazione ed una bellissima complicità, tanto che diventare amici è l'inevitabile passo successivo. Ma non è questo che Carrick vuole e per Andressa sarà sempre più difficile resistere alla sua insistenza e alla sua determinazione, oltre che al suo fascino. La ragazza però si è costruita un muro invalicabile intorno e per il pilota conquistarla diventa la gara più difficile. A correre è abituato, ma riuscirà a riprenderla dopo ogni sua fuga?

mercoledì 6 febbraio 2019

REVIEW TOUR: L'amore secondo me di Cassandra Rocca


Buon Natale a tutti! Ah, non è Natale? Sarà che mi sono immersa un po' troppo nell'atmosfera natalizia dell'ultimo romanzo di Cassandra Rocca e ora mi è difficile uscirne. L'amore secondo me è arrivato in libreria pochi giorni fa con Newton Compton (che ringrazio per la copia digitale) e oggi si conclude il Review Tour dedicato all'uscita. Si tratta di un contemporary romance standalone che ci porta nella suggestiva e romantica Snowy Pine, insieme alla newyorkese convinta Taylor e al montanaro Ryan, tra risate, paesaggi mozzafiato e tanto amore.

Quando Taylor Andrews, sei giorni prima di Natale, si era detta pronta a partire per il New England per valutare lo stato di un terreno per conto della società per cui lavora, le sue intenzioni erano due: mettersi in mostra con il capo e sfuggire all’atmosfera gioiosa. Ma non appena arriva a Snowy Pine, cittadina sperduta al confine con il Canada, capisce immediatamente che la gente del posto farà di tutto per metterle i bastoni tra le ruote, perché contraria al progetto di sviluppo. L’unica persona che sembra non odiarla è Ryan Greenwood, una specie di eroe per gli abitanti di Snowy Pine: volontario dei vigili del fuoco e artigiano di grande talento, è anche bellissimo e molto corteggiato. Ryan, che ama quei luoghi come se fossero una parte di sé, è favorevole al progresso, ma ha altri progetti per il terreno su cui Taylor deve lavorare. Progetti destinati, purtroppo, ad andare in fumo... a meno che lei non decida di collaborare. La diffidenza iniziale si trasforma presto in attrazione, ma entrambi sanno bene che una storia seria non è da prendere in considerazione: perché Taylor è una newyorkese e una single convinta, mentre Ryan non ha la minima intenzione di lasciare Snowy Pine. Ma a Natale, si sa, tutto può succedere…

Cassandra Rocca significa Natale, ironia e romanticismo, 3 ingredienti che la fanno da padrona anche in L'amore secondo me. Taylor è una donna che la vita ha reso cinica e allergica all'amore. Innamorata della sua New York, si ritrova a passare le festività natalizie in un paesino circondato dalla natura, sia per portare a termine un progetto di lavoro e dimostrare il proprio talento, sia per scappare dalla gioia delle feste che le ricorda fin troppo bene cosa ha perso. Ma non aveva fatto i conti con Snowy Pine e i suoi abitanti. Si tratta infatti della classica cittadina in cui tutti si conoscono e viene visto male tutto ciò che rompe le tradizioni. E Taylor, che è lì proprio per quello, è da subito vista come il nemico da allontanare. Da tutti, tranne che da Ryan, il bell'artigiano e vigile del fuoco che a Snowy Pine è una specie di celebrità e lo scapolo più ambito. 

lunedì 4 febbraio 2019

REVIEW PARTY: La fattoria dei nuovi inizi (Jamison Valley #1) di Devney Perry


Buongiorno e buon inizio settimana!
La Always Publishing continua a portare in Italia nuove autrici romance, già amatissime all'estero, e a farle entrare nella lista delle nostre preferite. E io continuo a non perdermi nessuna loro uscita, perché sempre perfettamente in linea con i miei gusti! Anche in questa occasione, quindi, ho avuto il piacere di partecipare al Review Party (grazie a Tiziana per averlo organizzato e alla casa editrice per la copia digitale e per l'ennesima opportunità) e ora sono qui a parlarvi de La fattoria dei nuovi inizi, primo volume autoconclusivo della serie Jamison Valley di Devney Perry

Gigi aveva solo bisogno di un nuovo inizio.
Jess non la voleva nella sua città.
Ma un’eredità li unirà come un filo invisibile.

Georgia, per tutti Gigi, è una mamma single, risoluta e combattiva, che anela a lasciare la solitudine e la freddezza della vita in una grande città. 
L’occasione per ricominciare da capo si presenta quando riceve un dono totalmente inaspettato da parte di un caro vecchio amico: una fattoria immersa nel verde a Prescott, in Montana, non lontano dal parco di Yellowstone. 
Georgia non ha idea di cosa aspettarsi da una cittadina così piccola, in cui non conosce assolutamente nessuno ma il desiderio di essere parte di una comunità, per sé e sua figlia, è troppo potente da ignorare. 

Jess Cleary ritiene che la fattoria dei Coppersmith, di cui per anni si è preso cura, avrebbe dovuto essere sua ed è convinto che la bella forestiera abbia raggirato il vecchio Ben per farsi regalare la sua tenuta. 
Ma presto Jess si renderà conto che il disegno di Ben era molto più complesso, e la sua eredità qualcosa di molto più importante per il suo cuore: una famiglia. 
Mentre Jess e Gigi iniziano a conoscersi e a piacersi sempre più, nella tranquilla Prescott si verificano strani incidenti, e lo sceriffo dovrà presto impegnarsi con tutte le sue risorse per difendere la città e il suo nuovo amore dal misterioso pericolo che li minaccia. 

Una penna sopraffina, capace di trasportare i lettori nel cuore dell’America, catturandoli con storie romantiche, divertenti, emozionanti e coinvolgenti. 
Un'autrice che fin dal suo debutto ha saputo distinguersi per il suo stile classico che ricorda le grandi penne del romance.

Ammettiamolo, ci lamentiamo sempre del troppo dramma presente nei romanzi che leggiamo, dei troppi tira e molla e delle mille difficoltà che una coppia deve affrontare prima di mettersi finalmente insieme. Ma la verità è che queste storie ci piacciono e, quando ne incontriamo una che non segue questi canoni, facciamo presto a dire che non ci suscita grandi emozioni, che la troviamo un po' "piatta" e poco coinvolgente. Ecco, in un certo senso è quello che succede con La fattoria dei nuovi inizi, un romanzo che, nonostante il mistero di fondo, io definirei "tranquillo". La storia di Georgia e Jess non la ricorderò certo per avermi scombussolata, ma comunque la ricorderò con un sorriso per la sua dolcezza, per i luoghi che mi è sembrato di visitare e per i rapporti puri e genuini che la Perry ci ha mostrato. Perché sì, a volte anche il normale è bello, anche una storia senza troppi scossoni sa emozionare e lasciare qualcosa in chi la legge.

venerdì 1 febbraio 2019

REVIEW PARTY: Non tentarmi (Temptation Series #1) di Ella Frank



Buongiorno!
Oggi, in questa bella giornata imbiancata dalla neve, sono qui per parlarvi dell'uscita di un libro che, ve lo assicuro, sarà in grado di alzare le temperature! Non tentarmi di Ella Frank, primo volume della Temptation Series, è uscito ieri per Newton Compton (che ringrazio per la copia digitale) e io non potevo non partecipare al Review Party. Perché? Perché, al di là della storia in sé, che comunque mi aveva molto incuriosita, credo rappresenti un segnale molto importante. Finalmente una grande casa editrice come la Newton ha portato in libreria (e sicuramente ad un gruppo di lettori molto più vasto) un M/M, genere fin troppo "snobbato". Io, da amante del genere, sono estremamente felice di questa notizia e spero sia solo il primo di molti. Intanto, comunque, godiamoci questo primo volume di una lunga serie (in originale i libri sono 6) e iniziamo a conoscere Logan e Tate, i due bollenti protagonisti di questo romanzo dalle tinte erotiche. 

Sai resistere alle tentazioni?

Logan Mitchell adora il sesso. Da sempre consapevole di essere irresistibile, ha sfruttato la cosa a proprio vantaggio. Nel suo letto sono passati indifferentemente uomini e donne, perché il motto di Logan è: se qualcosa ti interessa, perché non provare? E adesso vuole Tate Morrison. Ma dopo essere uscito da quattro disastrosi anni di matrimonio, l’ultima cosa che Tate ha in mente è una relazione sentimentale. Desidera solo ricominciare da capo e concentrarsi sul suo nuovo lavoro in un bar di Chicago. Si è perfettamente accorto, però, di aver attirato le attenzioni insistenti di Logan Mitchell, un cliente del bar che non sembra abituato a ricevere un “no” come risposta. Notte dopo notte il carisma di Logan si scontra con le incertezze di Tate, finché una passione improvvisa travolge entrambi, rischiando di cambiare per sempre il corso delle loro vite…

Per entrambi è arrivato il momento di provare qualcosa di nuovo


Logan, avvocato di successo, è un uomo che dalla vita ottiene ciò che vuole, un uomo che si prende ciò che vuole, senza chiedere il permesso. Per lui non esistono relazioni serie, ma solo sano, bollente e divertente sesso. Se vuole una persona, uomo o donna che sia, la conquista semplicemente con uno sguardo, con un po' di sfacciataggine e con il suo innato fascino. E ora vuole Tate Morrison, il nuovo barista del suo locale preferito, ma, a quanto pare, non è così facile da conquistare. Tate è appena uscito da un disastroso matrimonio e vuole soltanto rimettere in sesto la propria vita, a cominciare dal nuovo lavoro come barman. Sa che flirtare ed essere carino con i clienti fa parte del proprio lavoro, ma di certo non aveva messo in conto di incontrare uno come Logan Mitchell. Quest'ultimo, cliente abitudinario del bar (e dei baristi), flirta spudoratamente, è diretto e ammette candidamente di volerlo, ma Tate non sa come rispondere a queste attenzioni. Soprattutto perché, pur respingendolo, non riesce a toglierselo dalla mente. Nessun uomo gli ha mai fatto provare certe cose, ha sempre creduto di essere etero e Logan ha iniziato a mettere tutto in discussione. Tate non sa se questo significa che sia gay o bisex, non sa se ora è attratto anche dagli uomini o se lo è sempre stato. Quello che è certo è che è attratto da Logan e che Logan lo desidera.

lunedì 28 gennaio 2019

REVIEW PARTY: L'amore non ha ragione di Angela Iezzi


Buonasera care lettrici (e cari lettori)! 
Siamo finalmente arrivati all'ultimo lunedì di gennaio (solo a me questo mese sembra infinito?) e per superare una giornata difficile come questa c'è solo una soluzione: leggere un bel libro! Casca quindi a pennello la mia recensione di oggi, dedicata al nuovo romanzo di Angela Iezzi, edito da Butterfly Edizioni. L'amore non ha ragione è una storia che, apparentemente, potremmo classificare sotto l'etichetta dell'ingenua ragazza che si innamora del più bello del college. Oppure del "playboy" che perde la testa per la "secchiona" della classe. Ma sarebbe sbagliato, perché Faith e Killian sono due personaggi molto più complessi, dalle mille sfumature e tutti da scoprire...

Faith ha diciotto anni e una caratteristica particolare: un quoziente intellettivo di 187. Nonostante il suo genio, è pessima nelle relazioni interpersonali, piuttosto rigida, cinica ed estremamente razionale. Vive di certezze e vuole avere il controllo su ogni cosa, emozioni comprese. Killian è il ragazzo più popolare di Yale e il suo giro di amicizie e frequentazioni è talmente ampio da renderlo una celebrità al campus. Affascinante, determinato, trasandato, sicuro di sé e attento osservatore, non è abituato a sentirsi contraddire. Per lui è facile catturare l'attenzione di qualsiasi ragazza, tranne lei, la secchiona che se ne sta sempre sulle sue, indecifrabile e inavvicinabile. Le loro strade, agli antipodi, sono destinate a incrociarsi nell'aula dell’unico corso che seguono insieme. Il loro primo incontro? Un disastro, i due non si sopportano. Così diversi da odiarsi al primo sguardo, non fanno altro che punzecchiarsi a ogni occasione. Ma, per quanto si possano calcolare le distanze ed evitare i sentimenti, l'amore, illogico e inspiegabile, è sempre in grado di sorprendere.

Come fai a conquistare l'attenzione dell'unica ragazza del campus che non sembra provare alcun interesse per te? 

L’amore spaventa perché ci rende diversi, in qualche modo ci modifica, rendendoci capaci di azioni e pensieri che non avremmo mai creduto possibili, ma la verità è che ci migliora, permettendoci di fare cose al di sopra delle nostre capacità.

Angela non è una novità nel mondo del romance. Molte di voi, infatti, la conosceranno già per Gli effetti speciali dell'amore o per le altre storie pubblicate con la Newton Compton. Io, purtroppo, non ho ancora avuto modo di leggere altro di suo, ma una cosa è certa: recupererò quanto prima! Perché sì, L'amore non ha ragione mi ha convinta a tal punto da rendermi curiosa riguardo gli altri lavori. Angela ha un modo di scrivere molto "naturale", che arriva in maniera diretta e senza perdersi per strada. Sa catturare l'attenzione e la concentrazione del lettore, sa far divertire ed emozionare, ma anche riflettere su temi più o meno importanti. Scrive di quello che sa, e questo lo si percepisce benissimo, curando ogni dettaglio e senza esagerare. Insomma, ho trovato questa storia fresca, divertente, interessante, originale... e ora vi spiego come mai.