venerdì 14 dicembre 2018

REVIEW PARTY: Idol (Vip Series #1) di Kristen Callihan



Buongiorno!
La Always Publishing ha iniziato la sua attività portando in Italia Kristen Callihan, autrice che, libro dopo libro, è diventata un punto di riferimento per tutte le amanti degli sport romance. Grazie alla recentissima pubblicazione di Idol, però, abbiamo ora la certezza che il suo tocco magico sia da estendere almeno a tutto il genere romance. Con la Vip Series, infatti, lasciamo il mondo degli sportivi per abbracciare quello dei musicisti, lasciamo (ma solo temporaneamente) la nostra amata squadra di football per conoscere la più grande e famosa rock band contemporanea, i Kill John. Killian, da bravo frontman, saprà come diventare il vostro nuovo beniamino, ma neanche Liberty avrà grandi difficoltà a farsi benvolere.

POTREBBE ESSERE MIO, SE SOLO OSASSI RECLAMARLO…

Leader e front-man della più grande rock band del mondo, Killian James è in crisi: in seguito ad un drammatico evento la sua vita perfetta si è sgretolata, e lui decide che sparire dalle scene per un po’ sia la scelta migliore.
Schiantarsi con la moto e svenire ubriaco fradicio in mezzo al nulla, nel prato della casa di una bella ragazza, solitaria quanto irascibile, però non è il modo migliore di cominciare il suo ritiro in solitudine.
Nonostante Killian distrugga la tranquillità della vita da eremita di Liberty Bell, le loro strade non sembrano più destinate a separarsi.

…IL PROBLEMA È CHE IL MONDO PENSA CHE SIA SUO.

Almeno non finché il palco non tornerà a reclamare il suo dio del rock, e Killian dovrà scegliere se tornare alla realtà sfrenata della sua vita da rock-star o continuare a nascondersi al sicuro, nella sua bolla incantata con Libby.

Due mondi che si scontrano, una passione che li unisce.


Killian è il frontman, cantante e chitarrista della band, esattamente il personaggio per il quale, ogni volta, perdiamo la testa. Liberty è la ragazza che vive fuori dal mondo e che da esso si nasconde. Sono due personaggi agli antipodi, che apparentemente non hanno alcun punto in comune, ma che alla fine si rivelano perfetti l'uno per l'altra. La musica è il collante, quella forza capace di guarire e distruggere con la stessa facilità. E quindi? Ci troviamo davanti al solito music romance letto e riletto? Nonostante le premesse ci portino a pensarlo, assolutamente no! Ancora una volta, quindi, la Callihan è riuscita a rendere speciale, interessante, coinvolgente ed emozionante una storia che poteva risultare uguale a tante altre.

giovedì 6 dicembre 2018

REVIEW PARTY: Love Hurts (Caged Love #1) di Mandi Beck


Buonasera care lettrici (e cari lettori)! In attesa di tornare attiva come prima, mi accontento di parlarvi delle ultime novità del panorama romance che riesco a non perdermi. Oggi, per esempio, tocca al primo volume di una duologia portata in Italia dalla Quixote Edizioni. La bella notizia (e, credetemi, una volta letto il primo lo sarà tantissimo) è che possiamo goderci la storia di Deacon e Frankie praticamente tutta d'un fiato perché già domani (7 dicembre) uscirà il volume conclusivo. Ma andiamo con ordine e scopriamo insieme Love Hurts, lo sport romance dalle tinte erotiche di Mandi Beck.

Anche se lei non combatterà per noi, io andrò in guerra per lei...
All'interno dell'Octagon non ho paura. Sono a casa, nel mio elemento, infliggo dolore agli uomini addestrati a combattermi e a farmi male. Li rendo sottomessi, li metto fuori combattimento, li schiaccio, perché si tratta di me o di loro. E io scelgo loro. 
Fuori dall'Octagon la mia unica debolezza è un dannato scricciolo di donna di poco più di un metro e mezzo, piena di classe, che ho amato per la maggior parte della mia vita. È lei quella capace di mettermi in ginocchio, quella che riempie le mie braccia, il mio cuore e, un giorno, molto presto, anche il mio letto. Mi rende sconsiderato. Violento. Bevo troppo e cerco di far tacere i miei sentimenti a furia di scopate. Tutto a causa sua. 
Frankie De Rosa è la mia ragazza, la mia migliore amica. Non l'ho ancora conquistata, ma non voglio stare a guardare e lasciare che qualcuno me la porti via. Sarà la più grande battaglia della mia vita, ma lei ne vale la pena.
L'amore fa male, ma tutto ciò che vale la pena avere, provoca dolore, giusto?
Sono Deacon "Hitman" Love. Benvenuti nella Gabbia.

Siamo nel mondo MMA, quello delle arti marziali miste, e Deacon è un famoso lottatore in corsa verso il titolo più importante. Ciò che però non può conquistare a suon di pugni dentro la Gabbia è l'amore dell'unica donna della sua vita: Frankie. La Principessa, come teneramente l'hanno sempre chiamata in famiglia, è la sua migliore amica da una vita, confidente, complice e, segretamente, la sua anima gemella. Deacon la ama da quando ne ha memoria, ma non ha mai superato il confine dell'amicizia. Ora, però, rischia di perderla sul serio e deve fare qualcosa per evitarlo, perché si appartengono e non può finire altrimenti. "Hitman" di sfide ne ha vinte tante, ma questa è l'unica che non può permettersi di perdere.

venerdì 30 novembre 2018

REVIEW PARTY: Non lasciarmi mai andare (A Modern Fairytale #2) di Katy Regnery


Buongiorno!
Finalmente eccomi di nuovo qui con una nuova recensione. Finalmente torno a parlarvi di un'autrice scoperta questa estate grazie alla Quixote Edizioni e che è da poco tornata in Italia con il secondo volume della sua serie di autoconclusivi A Modern Fairytale. Sto parlando di Katy Regnery, l'autrice che ha pensato di riproporre le più belle fiabe in chiave moderna. Ha iniziato con un grande classico, da sempre riproposto nel mondo romance, ossia La Bella e la Bestia, con Il Veterano, ma ora ci propone qualcosa di molto più originale: la storia di Hansel e Gretel. Non lasciarmi mai andare ci racconta infatti di Holden e Griselda e di tutte le difficoltà che hanno dovuto affrontare e superare, con il solo sostegno l'uno dell'altra e con l'amore a dar loro forza, coraggio e speranza.

In questa rivisitazione moderna di Hansel e Gretel, Griselda e Holden, tredicenni in affido, scappano dal loro rapitore dopo tre anni di prigionia brutale, e provano ad attraversare il fiume Shenandoah a piedi. Purtroppo, lei riesce a mettersi in salvo, mentre lui viene lasciato indietro. Dieci anni dopo, il fidanzato di Griselda la trascina in un fight club e il suo mondo viene capovolto quando vede Holden salire sul ring. Sebbene la connessione tra di loro sia potente, i due sono separati da un amaro rimpianto, una rabbia sepolta e da un groviglio di ferite fisiche ed emotive, tanto pericolosi quanto le acque dello Shenandoah.
Non lasciarmi mai andare è una storia di paura e speranza, sconfitta e sopravvivenza, e su due persone distrutte nel profondo, che scoprono che l’amore è l’unico sentimento che li può rendere di nuovo completi.







Holden e Griselda sono due bambini di 10 anni che nella vita non hanno avuto molta fortuna. Entrambi in affido presso la stessa famiglia, hanno almeno un tetto sopra la testa e, se non affetto e amore, comunque qualcuno che si prenda cura di loro. Ma la cosa più importante, e che capiscono appena si incontrano, è che hanno l'altro nella propria vita. Ma un brutto giorno, colpa dell'ingenuità, si ritrovano in una situazione ben peggiore. Ma, ancora una volta, insieme. Per tre anni subiscono la cattiveria, la violenza e la follia del loro rapitore, e sono moltissime le volte in cui credono di non farcela. Ma basta uno sguardo, un tocco o una parola tra di loro per riaccendere quella forza, quel coraggio e quella speranza per farli andare avanti. Quando Holden è distrutto, il senso di protezione nei confronti di Griselda lo rende più forte. Quando Griselda ha paura, è la voglia di regalare un sorriso a Holden a renderla più coraggiosa.

martedì 20 novembre 2018

BLOGTOUR: Finalmente vicini (Fallen Crest High #4) di Tijan - I romanzi di Tijan


Buongiorno! Siamo ormai arrivati al quarto appuntamento con la travagliata (e lunghissima) storia tra Mason e Sam, la fortunata coppia nata dalla penna di Tijan. Come è ormai abitudine, prendo volentieri parte al Blogtour organizzato da Chiara di BookHeart in occasione dell'uscita di Finalmente vicini con Garzanti (che ringrazio per la copia). Il mio compito, oggi, è però quello di presentarvi quello che questa giovane autrice ha già scritto e che va ben oltre la sola serie Fallen Crest High.

Torna la coppia che ha fatto sognare migliaia di lettori. Un terribile segreto mina il loro amore, ma nessun ostacolo può dividerli.

Mi ha sollevato il mento per guardarmi negli occhi: “Cosa ti succede?”.
“Mi ero scordata del tuo talento?”
“Quale?”
“Sai leggermi dentro. Nessun altro ci riesce.”

Entrare a far parte della famiglia Kade ha segnato l’inizio di una nuova vita, per Sam. Le è bastato scontrarsi con i penetranti occhi verdi di Mason per capire che era la persona giusta per lei. Un porto sicuro a cui tornare in caso di tempesta. E finora Mason non l’ha mai delusa: è riuscito a proteggerla dalle invidie e dalle gelosie di chi fin dall’inizio ha osteggiato la loro relazione; a offrirle il calore delle sue braccia, capace di farla sentire amata ogni giorno di più; a conquistarsi la sua fiducia e ad abbattere il muro di diffidenza dietro cui si nasconde fin troppo spesso. Ma ora questa fiducia, ancora fragile, rischia di spezzarsi. Mason è partito per il college e Sam teme di non essere in grado di gestire una relazione a distanza. Senza di lui, senza la sicurezza e il coraggio che riesce a infonderle con la sua presenza, ha paura di non poter affrontare gli ostacoli che sicuramente arriveranno a complicare la situazione. E poi c’è qualcuno che vuole approfittare di questo momento difficile per mettere Sam alle strette e rendere pubblico un segreto che potrebbe minare alle fondamenta il rapporto con Mason, distruggendo tutto ciò che hanno costruito insieme. Sam non può permetterlo. Non dopo aver lottato con tenacia e avercela messa tutta per arrivare dov’è ora. Perché il suo cuore ha già deciso: c’è spazio per una persona sola e quella persona è Mason, il cattivo ragazzo che non si cura di nessuno ed è capace di regalare tutto l’amore che una ragazza possa mai desiderare.

martedì 13 novembre 2018

REVIEW PARTY: Tutto questo o nulla di Anne Went e Mari Thorn


Buonasera! 
Anche oggi il blog partecipa ad un nuovo Review Party, questa volta dedicato ad un duo self tutto italiano: Anne Went e Mari Thorn. Tutto questo o nulla non è una novità ed è probabile che alcuni di voi lo abbiano già letto in precedenza. Ma questa è un'ottima occasione per scoprirlo per tutti gli altri, come lo è stata per me, e sono contenta di prendere parte a questa settimana di recensioni. 

Noah è un vigile del fuoco. Un lavoro aspro che lo costringe a non lasciarsi sopraffare dalle emozioni, ma dentro è segnato dalla guerra che gli ha lasciato più cicatrici di quante non ne abbia sulla pelle. Noah conosce solo un modo per vivere, il suo. Non pretende che la sua filosofia vada bene a tutti, pretende di essere lasciato libero di decidere per se stesso. 
Carrie è la sua donna, o almeno lei si considera tale anche se lui non le ha mai promesso nulla più di quello che le ha dato fin'ora. Però Carrie non è come immagina lui, Carrie è esattamente come tutte le altre donne e vuole di più. Lo implora di accompagnarla da una consulente di coppia e Noah non riesce a trattenere il suo fastidio. Come è possibile che la donna con cui divide quei pochi momenti di vita fuori dalla tensione, non abbia capito che per lui tra uomo e donna deve esserci esclusivamente un dare e avere, onesto e senza alibi, fatto sì di rispetto ma limitato ad un sesso soddisfacente e appagante? Eppure la segue in quello studio così accogliente e formale dove li attende Lillian. 
Lillian sa tutto sull'amore, sulle sue crisi, le sue debolezze, sa come riconoscere i segnali di allarme di un rapporto ormai logoro e sa cosa dire e far dire per provare a ricostruire.
Lillian. Noah. Lillian e Noah, e Carrie, che vuole costruire qualcosa che abbia un futuro. Ma quale futuro visto che Noah non crede nel futuro? Quale futuro se Noah tenta da sempre di dimenticare il passato? Per Noah esiste solo il presente. 
Ma allora perché un uomo che nega ogni legame, che rifiuta ogni coinvolgimento, si ritrova a preoccuparsi per un ragazzino che ha perso tutto nell'incendio della sua casa? E perchè quella donna affascinante quanto insopportabile diventa la sua ossessione?
Lillian e Noah. Noah e le sue contraddizioni, Lillian e le sue paure.
Tra di loro si accenderà qualcosa a cui entrambi faticheranno a dare un nome. Qualcosa di tanto forte da non poter essere ignorato. La vita li metterà davanti a scelte spesso sbagliate, ma la passione li unirà nonostante le distanze, anche se il cuore faticherà a capire cosa li tiene vicini. Uniti e divisi fino al giorno in cui dovranno decidere se per tutto questo vale la pena di buttarsi nelle acque scure del futuro. 
Un tuffo nell’ignoto, in un amore mai provato prima da entrambi, tanto spaventoso quanto inevitabile.

Ho scoperto questo duo di autrici con il romanzo Il tuo passo era troppo veloce e sono rimasta colpita principalmente dal fatto che avessero scritto una storia molto diversa da quelle a cui noi divoratrici di romance siamo abituate. Parlavano dell'amore, certo, ma non nel modo classico. Ed è proprio questa particolarità che cercavo anche in questo romanzo e che, dalla trama, sembrava non mancare affatto. Ora che l'ho letto, cosa posso dirvi? Ancora una volta Anne e Mari sono riuscite a raccontare una storia difficile, ma proprio per questo vera. Non dovete aspettarvi la solita storia d'amore, tutta rose e fiori, con qualche ostacolo da superare, ma con il lieto fine già visibile dall'inizio. No, la storia di Noah e Lillian è la storia di un amore sbagliato, da contrastare, è una storia piena di errori, di passi falsi. Ma chi dice che l'amore non possa essere anche questo? Tutto questo o nulla dimostra benissimo che a volte l'amore nasce nel modo peggiore possibile, che a volte è qualcosa a cui semplicemente non possiamo dire di no, che l'amore è sofferenza, per noi, per gli altri, per chi ha la sfortuna di non essere la persona giusta... ma resta sempre la cosa più bella del mondo.

lunedì 12 novembre 2018

RECENSIONE: Sei il mio danno (Crash and Burn #1) di Jamie McGuire



Buongiorno!
Come avrete notato, la scorsa settimana, grazie al prezioso aiuto di altri blog, vi ho accompagnati in un viaggio tra i romanzi di Jamie McGuire arrivati in Italia grazie a Garzanti (che ringrazio per la copia e per l'opportunità). Percorso che si conclude oggi con la recensione di Sei il mio danno, primo volume autoconclusivo della nuovissima serie Crash and Burn. La storia di Trex e Darby è una storia di forza, coraggio e, naturalmente, amore. Pronti a ritrovare la classica situazione alla McGuire? Romanticismo, passione e un pizzico di azione vi aspettano anche in questa nuova avventura.

Capelli color miele e sguardo impenetrabile, Darby Dixon ha tutta l'aria di essere una ragazza decisa e risoluta. In realtà, sta fuggendo dalle braccia di un uomo che non l'ha mai amata davvero e non vede l'ora di ricominciare da capo il più lontano possibile da lui. Ma adesso che è arrivata al Colorado Springs Hotel, dove lavora come receptionist, si rende conto che per lei il destino ha in serbo altri guai. E questi guai hanno un volto, quello di Scott "Trex" Trexler, noto per il suo fascino irresistibile, che fa innamorare tutte le ragazze, e per il mistero che avvolge la sua storia personale di cui nessuno conosce i dettagli. Nel momento stesso in cui Trex mette piede in hotel e incrocia i suoi occhi, Darby sa che non è l'uomo giusto per lei. Glielo dice anche il nodo che sente alla gola: non ha tempo né voglia di infilarsi in un'altra relazione complicata, fatta di segreti e bugie. Eppure, più ha a che fare con lui, più Trex dimostra una sensibilità inaspettata. Solo lui, con estrema dolcezza, è in grado di andare oltre i silenzi di Darby. Di interpretare le sue insicurezze, i suoi desideri e quel bisogno di affetto e protezione che, anche se non vuole ammetterlo per non sembrare troppo fragile, cerca con tutta se stessa. Forse Trex è l'occasione che aspettava per imparare di nuovo ad amare. Ma Darby, che teme un altro tradimento, non è ancora pronta ad affidargli il suo cuore. Ad aprirsi completamente con lui. E quando il passato si ripresenta deciso a farla soffrire ancora una volta, scoprirà insieme a Trex che le parole non dette possono far male più della verità.

Quando una situazione complicata lo diventa ancora di più, è il momento di lottare, di cambiare quello che il destino ha in serbo per noi. Quella forza che non pensavamo di avere la troviamo proprio nelle difficoltà più grandi, che si rivelano essere delle gioie inaspettate. Perché a volte è più facile combattere per qualcun altro, piuttosto che per noi stessi, ma l'importante è trovare la spinta giusta per farlo, anche fosse l'unica ragione in grado di farci reagire. Ed è proprio questo che è successo a Darby: in quella che sembrava una tragedia, il colpo di grazia, ha trovato la forza di dire basta ad una situazione orribile. Ha dimostrato di essere forte, coraggiosa ed è scappata per costruirsi una nuova vita lontano da tutto e tutti, potendo contare solo sulle proprie forze e sulla generosità e la gentilezza delle persone di Colorado Springs.