venerdì 2 marzo 2018

RECENSIONE: Tutto l'infinito del cielo (Vermont #3) di Angela Contini


Buon pomeriggio!
Oggi voglio portarvi con me in Vermont e, nello specifico, nel paesino di Pretty Creek, dove le storie d'amore sono una più bella dell'altra. Non so se è l'aria che si respira, ma sicuramente è merito della penna di Angela Contini che, con Tutto l'infinito del cielo, è arrivata al suo terzo romanzo ambientato proprio lì. Quest'ultimo libro, edito da Newton Compton, è uscito il 22 febbraio e ci racconta la storia di amore-odio tra Jordan e Mackenzie. Anche in questo caso ci troviamo davanti ad una storia completamente autoconclusiva, ma con la stessa ambientazione e con piccoli collegamenti tra i personaggi della serie.

Vermont
1. TUTTA LA PIOGGIA DEL CIELO (Nath & Victoria) [recensione]
2. TUTTE LE STELLE DEL CIELO (Kyle & Katherine) [recensione]
3. TUTTO L'INFINITO DEL CIELO (Jordan & Mackenzie)

Jordan Peterson è un ricco rampollo che gestisce l’azienda di famiglia, cercando di salvarla dal fallimento a seguito della crisi. Tra gli investimenti in cui Jordan si lancia, c’è un beauty center che vorrebbe aprire al posto della pasticceria della bella e ribelle Mackenzie Morgan, chioma rosso fuoco e cuore irlandese. La ragazza non ha alcuna intenzione di perdere il lavoro per un capriccio di Jordan, così si fa incatenare alla porta della pasticceria per impedirne la chiusura. Quando Jordan arriva sul luogo della protesta, litiga subito con Mackenzie. I due, infatti, sembrano proprio non riuscire ad andare d’accordo, ma dovranno mettere da parte la reciproca antipatia per trovare una soluzione. E il modo migliore per affrontare i loro problemi potrebbe essere proprio la dolcezza…


Jordan e Mackenzie sono i due nuovi protagonisti, ma, in realtà, non sono poi così nuovi. Entrambi li abbiamo già incontrati in Tutte le stelle del cielo e, se lei ha avuto solo il ruolo marginale di cioccolataia del paese, lui è stato invece l'antagonista di Kyle nella conquista del cuore di Katherine. Ai tempi non lo abbiamo certo amato, anzi, ma ora vediamo l'altro lato della medaglia, ossia il ragazzo rifiutato e non ricambiato. Ma se con la dolce ragazza di cui era innamorato le cose non sono andate bene, ora c'è una rossa tutta pepe che non vede l'ora di complicargli la vita! Le premesse del loro incontro/scontro non sono per niente positive, però. L'azienda di famiglia di Jordan possiede lo stabile dove ha sede la cioccolateria di Mackenzie e vuole costruire, al suo posto, una beauty farm per risollevare le finanze e superare il periodo di crisi. La ragazza, dal canto suo, non ha nessuna intenzione di abbassare la testa ed accettare la cosa e, essendo una che vive al massimo la propria vita, non protesta certo in modo contenuto. Il primo di una lunga serie di litigi, quindi, avviene con lei incatenata davanti al negozio e con lui che vuole farla arrestare.

Da questo momento in poi si susseguono una serie di situazioni e dialoghi esilaranti che portano i due protagonisti ad odiarsi sempre di più, ma anche a capire che possono essersi utili a vicenda. Per quanto sia dura mettere da parte l'orgoglio, collaborare diventa l'unico modo per sopravvivere alla crisi e ai problemi economici. E si sa, passa del tempo insieme oggi, passa del tempo insieme domani, ed è un attimo sostituire le frecciatine velenose con i baci. Jordan e Mackenzie restano sempre il "belloccio" e la "strega", continuano a non poter fare a meno di litigare, ma forse questi scontri si sono trasformati in qualcosa di molto più intimo e le scintille sono diventante di ben altro tipo.


La loro è la classica coppia di opposti che si attraggono e di caratteri talmente forti e prevaricanti che, per andare d'accordo, ha bisogno di litigare. Ma vivono anche due vite diametralmente opposte che li porta ad essere troppo diversi per poter funzionare insieme. Mac è una ragazza libera, che vive al massimo delle sue possibilità e che non si tira indietro davanti a nulla. Jordan, al contrario, è un uomo che vive di responsabilità e che prende ogni decisione pensando a cosa ci si aspetterebbe da lui, senza permettersi neanche il lusso di pensare a ciò che invece vorrebbe lui. Lei è una bellissima distrazione, una boccata d'aria fresca, ma potrà mai essere più di questo?


Nonostante i collegamenti con il secondo volume, è più alle atmosfere divertenti del primo che mi ha fatto ritornare. Con Kyle e Katherine, l'autrice aveva puntato molto più sulle emozioni, scrivendo una storia intensa, toccante e profonda. Nath e Victoria, invece, ci avevano conquistati proprio con i loro litigi e con il loro essere sempre in disaccordo e, nonostante io abbia amato moltissimo entrambi i romanzi precedenti, sono contenta di questo ritorno ad una commedia romantica e leggera. Certo è che Angela sa scrivere d'amore e sa essere convincente in ogni sua sfaccettatura e dimostrazione. Oltre a saper delineare perfettamente personaggi di ogni tipo e creare situazioni che lasciano il lettore impossibilitato a fare qualsiasi altra cosa che non sia leggere dalla prima all'ultima pagina. Ed è esattamente quello che è successo a me. Sono stata coinvolta e catapultata nella storia già dalle prime battute, gli scontri mi hanno divertita e hanno tenuto sempre molto alto il livello di attenzione e la storia d'amore in sé mi ha gentilmente donato il pacchetto completo di occhi a cuoricino e sorriso sulle labbra. C'è però una novità, qualcosa che solo Tutto l'infinito del cielo mi ha lasciato: un'incredibile voglia di cioccolato e di dolci! Davvero, se ancora non lo avete letto, vi consiglio di farvi trovare preparati!


Non so voi, ma io, ormai, ho sempre voglia di tornare in Vermont e l'idea che ci sarà modo di farlo grazie ad un quarto libro della serie mi rende felicissima! A tal proposito, quindi, questa volta sono stata attenta per poter scovare i nuovi protagonisti, ma ogni mia teoria è stata felicemente infranta durante la lettura. In questo romanzo, infatti, bisogna riconoscere ad Angela anche la bravura nel portare avanti, in parallelo, le storie dei personaggi secondari, facendoci addirittura appassionare anche a queste. C'è però qualcuno che deve ancora raccontarsi, e questo qualcuno è Liam, uno dei fratelli di Mac. Non vedo l'ora di scoprire come anche lui riuscirà a sorprendermi e di buttarmi a capofitto nella prossima storia.

Al prossimo libro!
Veronica


2 commenti:

  1. Adoro ogni parola di questa recensione! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero contenta! Ma sono io che devo ringraziarti per averci regalato queste storie così belle!

      Elimina