lunedì 11 luglio 2016

Recensione 703 ragioni per dire sì di L.F. Koraline


Oggi vi parlo di 703 ragioni per dire sì di L.F. Koraline, edito grazie alla collana First, con la quale la Newton Compton ha deciso di pubblicare per la prima volta nuovi autori italiani. La versione self del libro si chiama Mr 703 ed è prevista una trilogia.

Trama
Eden Gari ha venticinque anni e la sua vita da favola si è appena trasformata in un incubo. Ha sognato a lungo il grande amore, senza mai incontrarlo. Le sue storie si sono sempre concluse male, lasciandole addosso solo tanta amarezza. Stava quasi per smettere di sperare, quando un uomo è apparso nella sua vita, e lei si è trovata ad annegare nei suoi occhi. Eppure proprio quell’uomo diventa la sua passione e insieme la sua condanna. Perché con lui scoprirà il piacere più proibito, con lui il suo corpo fremerà per un’estasi mai provata. Ma per averlo bisogna pagare un prezzo molto alto: accettare il suo ricatto e le sue condizioni. Eden si chiede se ne valga davvero la pena e non è certa della risposta, ma decide di rischiare lo stesso. Che il gioco abbia inizio, Mr. Blake…

Non conoscevo la versione self di questo libro, ma ho deciso di tuffarmi in questa lettura perché ero molto incuriosita dal titolo... e devo dire che ho fatto bene.
Io non amo particolarmente le storie di tipo BDSM, ma, come ci ricorda più volte Mr Blake, è solo una piccola parte, in realtà c'è molto di più. Quindi, non aspettatevi sole, cuore, amore, ma neanche qualcosa di troppo "forte". E' stata una lettura piacevolissima, scorrevole, e con la giusta dose di scene hot.

Ho trovato l'autrice molto brava, mai pesante, e, cosa che mi è piaciuta in particolare, molto divertente. Le battute sugli ex di Eden sono esilaranti (povero Marco) e i commenti sulla bellezza di Damon rispecchiano molto quelli di noi donne davanti ad un bel maschione.


Eden ha 25 anni, cerca da sempre il suo principe azzurro, ma non ha mai avuto fortuna, anzi, non è proprio mai riuscita a provare piacere. Conosce Sean per caso, inizia a chattare con lui, ad affezionarsi, ma la relazione resta solo platonica e virtuale. Chi invece è reale, assurdamente bello, ricco e potente, è Damon Blake che, in circostanze spiacevoli, entra nella vita di Eden e la sconvolge. La storia di base è letta e riletta, i due stringono un patto, lei deve stare alle regole di lui, razionalmente sa di doverlo odiare, di non potersi fidare, i sentimenti però sono contrastanti e sempre più forti e il corpo ha deciso di volerlo fin dal primo momento. Ci sono però alcuni elementi che caratterizzano questo libro e lo rendono interessante e coinvolgente. Alla base della relazione non c'è solo un patto, ma un vero e proprio gioco. Eden continua, per quanto può, a far sentire la sua voce, e questo la rende diversa dalla classica donna debole e completamente sottomessa.
Il personaggio per eccellenza, però, è sicuramente Damon Blake: americano, che parla perfettamente italiano e usa espressioni in latino come niente. Ma non è il classico duro, senza cuore, non è solo arrogante e prepotente, è anche uno degli uomini più romantici di cui ho letto. Qualcosa nel suo passato non gli permette di lasciarsi andare in una relazione, non gli permette di legarsi ad una donna e ricambiare il suo amore, ma si capisce benissimo che vorrebbe riuscire a superare questo suo blocco, vorrebbe amare ed essere amato. 

"Perché, Damon? Dimmi perché non mi hai lasciata andare". Fissa i suoi occhioni nei miei, fa un sospiro. "Perché tu sei la mia cura...".

Il libro finisce con 3 parole che ti fanno dire "e adesso? quando esce il seguito?", ma devo ammettere che per me non è stata una grandissima rivelazione perché ho sospettato di questa cosa dall'inizio. Questo però non ha smorzato il mio entusiasmo (anzi, ero piuttosto soddisfatta per aver indovinato ahah), perché la voglia di sapere quale sia la motivazione, quale sia il passato di Blake, cosa sia questo "di più" per cui Eden non è pronta e come andrà avanti la storia tra i due è tantissima.

Io non ho 703 ragioni, ma ne ho abbastanza per dire sì a questo libro. Sosteniamo le nostre autrici italiane perché meritano moltissimo; io, nel mio piccolo, spero di aver convinto qualcuno di voi a dare una chance all'autrice e al suo lavoro... non ve ne pentirete. 

A presto (speriamo con il seguito)!


3 commenti:

  1. Bellissima recensione... grazie mille. Hai guardato oltre e hai colto una serie di sfumature che speravo arrivassero.
    Ps. Ricorda... nulla è come sembra...
    L.F.K.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, sono contenta ti sia piaciuta!
      Damon è un personaggio molto complesso, ma si coglie molto dalle tue parole.
      Aspettiamo con ancora più ansia il seguito, allora!

      Elimina
  2. Bellissima recensione... grazie mille. Hai guardato oltre e hai colto una serie di sfumature che speravo arrivassero.
    Ps. Ricorda... nulla è come sembra...
    L.F.K.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...