lunedì 18 luglio 2016

Recensione Aspettami davanti al mare di Emily Pigozzi



Oggi ho di nuovo il piacere di parlarvi di un'altra autrice italiana pubblicata dalla collana YouFeel di Rizzoli. Aspettami davanti al mare di Emily Pigozzi è un romanzo estivo che ti fa venire una gran voglia di mare e di amore.

Trama
Lilia è una giovane giornalista milanese che ha trent’anni, mille manie e paure, una famiglia freddina e un fidanzato noioso, abituato a considerarla parte dell’arredamento. Per rivitalizzare la storia d’amore con Guido, Lilia organizza una vacanza sulle coste dell’Istria, ma non appena arrivano nella bellissima Rovigno le cose si complicano e i destini della coppia si dividono. E Lilia viene sedotta e rapita dallo sguardo magnetico di Danijel. Bello, passionale e misterioso, ma chi è davvero quell’uomo, e soprattutto chi sono i demoni che lo tormentano? Lilia riparte per Milano senza risposte, convinta di aver perso la sua occasione per essere finalmente felice. Ma c’è qualcosa che la chiama, che vuole che torni davanti a quel mare… Tra i colori di una terra incantevole, martoriata da un passato tragico e non ancora dimenticato, Emily Pigozzi ci regala la storia struggente di due anime che si riconoscono e si comprendono, al di là di ogni ostacolo.

La storia è molto breve e veloce da leggere, ma non per questo poco coinvolgente. Non mi sono staccata dal Kindle per la voglia di scoprire chi fosse il misterioso Danijel e cosa nascondesse. E soprattutto mi ha trasmesso una voglia incredibile di andare al mare e soprattutto a Rovigno, località in cui è ambientata gran parte della storia. Ammetto che, appena terminata la lettura, sono andata a cercare immagini del paese e, se ci sarà un bel Danijel ad aspettarmi davanti al mare, sono già pronta a prenotare una bella vacanza! L'autrice è stata molto brava a rendere il paesaggio un protagonista della storia e ad arricchirla così.


Lilia ha una relazione (perché parlare di storia d'amore è decisamente troppo) con Guido, tra loro non c'è passione, ormai è solo abitudine e anche rompere sembra qualcosa di troppo impegnativo... insomma, una gran tristezza! A questo si contrappone però il rapporto con Danijel, tra i due scoppia una passione immediata e Lilia riesce ad uscire dalla triste monotonia priva di emozioni che è la sua vita. Questa è il tipo di storia che amiamo leggere e, seppure le pagine siano poche, riusciamo ad emozionarci insieme ai personaggi.

Comunque non credo di essere l'unica a pensare che il personaggio meglio riuscito sia decisamente nonna Egle! La saggia vecchietta arzilla e con la battuta sempre pronta ci ha regalato diverse perle di saggezza e ci ha insegnato che dobbiamo sempre credere nel vero amore, che nella vita non dobbiamo accontentarci, ma lottare per quello che vogliamo.

"Sii un po' egoista in amore, Lilia. Pretendi di più: solo così sarai felice"

A presto!

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...