sabato 16 luglio 2016

Recensione Love. Un pensiero infinito (Serie Love #3) di L.A. Casey



Il 14 luglio è finalmente arrivato in Italia, grazie alla Newton Compton, anche il terzo volume della serie Love (Slater Brothers Series) di L.A. Casey. Love. Un pensiero infinito ci presenta la storia di Kane e Aideen.

Trama
Aideen Collins è uno spirito libero. È cresciuta in una casa piena di uomini, e questo le ha insegnato a essere fredda e diretta. Kane Slater è un’anima tormentata. La gente si tiene alla larga da lui, a causa delle cicatrici che gli deturpano viso e corpo. Ma Kane ha imparato a usare a suo favore la paura che suscita negli altri, perché non vale la pena circondarsi di persone che non vedono oltre le apparenze. Si accontenta del piccolo giro di amicizie dei suoi fratelli e delle loro ragazze, almeno fino a quando un’irlandese di nome Aideen Collins non compare nella sua vita. Aideen è l’unica donna che osa dirgli in faccia quello che pensa di lui, senza timore di fargli male. E Kane è l’unico uomo che riesce a vedere oltre la dura scorza di Aideen. Non riescono a sopportarsi, eppure si desiderano…

L'ultima novella (Amori perduti) ci aveva lasciati con un Kane svenuto e un test di gravidanza positivo. Ora, non voglio farvi spoiler se ancora non avete letto il libro, ma penso che abbiamo fatto tutti 2+2. In ogni caso la storia segue la scia delle precedenti: un rapporto di amore/odio, l'attrazione fisica, l'avvicinamento dei due personaggi, l'amore e il cattivo da sconfiggere sul finale. La bravura dell'autrice però sta proprio nel riuscire a creare comunque storie diverse, che riescano a catturare l'attenzione del lettore e a farlo appassionare ai "nuovi" personaggi, senza rimpiangere quelli precedenti. 


I fratelli Slater ci hanno ormai conquistate tutte, è inutile negarlo. Anche in questo caso la storia non è da meno, anzi, io l'ho trovata ancora più coinvolgente e appassionante delle altre. I fratelli sono tra loro molto simili, belli, provocanti e sicuri di sé, hanno tutti un passato difficile alle spalle, ma quando si innamorano amano profondamente. Kane è quello che, insieme a Damien, mi ha sempre incuriosito di più e non sono rimasta affatto delusa dal suo personaggio. E' un uomo grande e grosso, pieno di cicatrici sul corpo e sul viso che sono il ricordo della sua sofferenza, ma che contribuiscono a dargli un'aria spaventosa e minacciosa. Mi ha fatto moltissima tenerezza quando ha chiesto ad Aideen se avesse dovuto ricoprirsi una volta rimasto a petto nudo davanti a lei. In realtà, nonostante la corazza da duro e da uomo solitario, nasconde una tristezza e un senso di solitudine incredibili.

"Sentirti intorno a me, averti così vicina, respirare il tuo profumo inebriante, desiderare di assaporarti finché vivo, direi che ormai sono dipendente. Tu sei la mia droga"

La malattia di Kane e quello che si ritrova ad affrontare Aideen, li porta ad avvicinarsi sempre di più. Anche se le litigate continuano e l'incompatibilità caratteriale non sembra scomparire, è chiaro che hanno entrambi bisogno l'uno dell'altra. E' molto dolce il fatto che Kane si fidi completamente solo di lei, che riesca ad affidare la sua vita solo a lei, cosa che non riesce a fare del tutto neanche con i suo fratelli. Ed è altrettanto bello che Aideen non veda in lui quello che vedono tutti gli altri, non vede un mostro (come lui stesso si ritiene) e non vede una persona di cui avere paura. Insomma, questa coppia mi ha conquistata ancora più delle altre. C'è voluto un lungo percorso, i sentimenti non sono scoppiati all'improvviso, ma sono cresciuti man mano, quasi non mi sono accorta di quando è avvenuto il cambiamento, ma la Casey a questo giro ha voluto alzare il tiro e giocare con il nostro povero cuore un paio di volte.

"Essere mia non ti rende un oggetto, ma la mia vita. Tu sei la mia vita, Aideen. Io ti amo" 

Ormai abbiamo imparato a conoscere il modo di scrivere di questa autrice. Non si tratta solo delle parolacce, ovviamente, il linguaggio è spesso molto volgare e la violenza, a volte gratuita, è sempre presente. Quello che forse ha fatto storcere il naso a molte lettrici è in particolare il modo di fare delle ragazze, sempre pronte a tirare oggetti contro qualcuno, ad alzare le mani e a imprecare in modo non molto femminile. Quindi capisco chi, dopo aver provato, ha abbandonato questa serie; spesso ho trovato certe espressioni o certi gesti esagerati. Ma capisco allo stesso modo anche il successo che ha avuto e che sta avendo. La Casey è riuscita a creare una bella famiglia, formata dai 5 fratelli e dalle ragazze, persone che si vogliono bene e che sono sempre pronti a combattere per il bene dell'altro (anche in senso letterale). Continuo a ritenere che le scene con la famiglia Slater insieme siano le più belle e divertenti. E sono contenta che anche i personaggi non protagonisti al momento siano sempre più presenti e che non vengano mai abbandonati.

Per fortuna fra qualche giorno potremo leggere anche la novella relativa a quest'ultima coppia, perché io di Kane non ne ho ancora abbastanza. Ma ditemi un po', quale fratello Slater ha conquistato il vostro cuore?

A presto!

2 commenti:

  1. Ciao!
    Io faccio parte di quelle lettrici che ha abbandonato la serie proprio per i motivi che tu hai elencato. Non ho molto amato le parolacce, la violenza gratuita, il modo di fare così aggressivo. Però su una cosa sono perfettamente d'accordo con te: le scene sono tutte molto divertenti e originali XD
    Ho solo (per dire) odiato il modo in cui si propone l'autrice, il modo in cui queste ragazze le descrive..
    Una bella recensione comunque.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie :)
      Devo dire che, a mio avviso, la serie andando avanti migliora sotto tanti punti di vista... e uno è proprio il fatto che tutta questa inutile violenza (almeno da parte delle ragazze) e il modo di parlare parecchio "sboccato" non sono più elementi preponderanti come all'inizio. Certo, lo stile dell'autrice è comunque quello, ma io sono riuscita a sorvolare su alcune cose e ad apprezzarne gli aspetti positivi... sempre di più.
      A presto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...