lunedì 25 luglio 2016

Recensione Se mi vuoi, comprami di Leda Moore


Finalmente torno con una recensione e sono felice soprattutto perché si tratta di un altro bel made in Italy. Se mi vuoi, comprami di Leda Moore che, dopo la pubblicazione self, viene riproposto dalla collana YouFeel di Rizzoli.

Trama
Maya ha vent’anni e un passato tormentato alle spalle. Fa la squillo d’alto bordo a Seattle, ma ha delle regole ben precise e chi compra il suo tempo lo fa a caro prezzo. Dylan è cresciuto nella povertà e ha studiato e lavorato sodo per ottenere quello che ha. Per lui esiste soltanto il lavoro e la sua idea di amore si riduce al divertimento di una sola notte. Le loro strade sono destinate a incrociarsi la sera di Capodanno, quando una forza travolgente li spinge l’uno nelle braccia dell’altra. La passione brucia gli animi e travolge ogni barriera, ma riuscirà a tenerli uniti per sempre? Audace e sensuale, “Se mi vuoi comprami” è una sorprendente discesa nei segreti dell’eros e della psiche. Perché la bellezza più sublime può nascondere il più drammatico dei segreti.

Anche in questo caso si tratta di un romanzo breve, ma questo ha pesato, a mio avviso, soltanto all'inizio della storia. Maya è costretta a vendere il suo corpo per ripagare i debiti che, dopo la morte del padre, ricadono su di lei e per potersi occupare della madre malata. Lo fa una volta al mese e si concede all'uomo che offre di più, ma lo fa estraniandosi completamente e senza provare piacere. La vita e una brutta esperienza passata l'hanno obbligata ad indossare la maschera di donna fredda e irraggiungibile, nascondendo quello che è in realtà: una giovane ragazza che ama scrivere storie per bambini. Dylan è un ragazzo che con la sua sola forza è riuscito a tirare su un impero e che è abituato ad ottenere tutto quello che vuole e, dal momento in cui la incontra, vuole Maya. Non accetta il fatto che debba pagare per stare con lei, ma la vuole conquistare e farla tornare a provare piacere. L'autrice non ha voluto perdersi in troppi convenevoli all'inizio e ho trovato un po' strano il fatto che si parlasse di sentimenti forti dopo così poco tempo e che lui fosse disposto a pagare subito tutti i debiti di lei per farla uscire da quel mondo, senza però pretendere nulla in cambio. E' ovviamente un bel gesto, non fraintendetemi, ma mi è sembrato solo un po' troppo veloce considerando che praticamente non si conoscevano neanche. Questa velocità della prima parte, però, è stata decisamente ripagata dal resto della storia... passionale, emozionante, commovente e con momenti in cui mi dicevo che non poteva essere vero e che mi hanno portata a divorare ogni riga, fino alla fine. 

Mi è piaciuto moltissimo il personaggio di Maya. E' una ragazza che la vita ha costretto a crescere troppo in fretta, che ha conosciuto troppa sofferenza per la sua giovane età e che continua ancora a non conoscere la vera felicità. In tutte le sue debolezze però c'è una grande forza. Nel corso del libro si è ritrovata più di una volta a dover prendere delle decisioni difficili e non ha mai scelto la via più facile, mai. Anche quando Dylan le offre il denaro per uscire da quella vita che odia e che la sta distruggendo sempre di più, non accetta, non come un regalo, perché si sente in colpa per quei debiti che hanno portato alla morte del padre e sente di doversi sacrificare per ripagarli, senza l'aiuto di nessuno. 

Avevo promesso che non le avrei fatto più del male e invece ero di nuovo lì a lottare contro di lei, contro il suo amore, ma soprattutto contro me stesso, contro un uomo che si rifiutava di ammettere di essere innamorato.

Con Dylan invece è stato un rapporto di amore e odio per me. E' capace di gesti generosi e romantici, vuole salvare Maya, farla tornare a vivere. Ma è anche lo stesso che la allontana e la fa soffrire perché non riesce a dimenticare quello che è stata costretta a fare per sopravvivere, perché, nonostante voglia una storia con lei, non è pronto ad una relazione al di fuori della porta di casa e la scusa del "ho una reputazione da difendere" mi ha fatta arrabbiare più di una volta. Nonostante gli errori commessi, è chiaro che entrambi provino sentimenti molto forti, anche se cercano di non ammetterlo, ed è bello vedere come siano riusciti l'uno a cambiare la vita dell'altra.

"Hai vinto, Maya. Sono spaventosamente innamorato di te" [...] "Oh, Dylan, possiamo avere paura in due. Ti prego, non allontanarmi più" 

Il dolore, causato da una cosa o dall'altra, è uno dei protagonisti di questa storia, traspare dalle parole dell'autrice e colpisce il cuore del lettore. Ma il motivo per il quale vi consiglio questo libro è la forza: quella di Maya che le permette di rialzarsi sempre, nonostante tutto, e quella dell'amore, capace di sconfiggere qualsiasi sofferenza.

A presto!


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...