lunedì 4 luglio 2016

Recensione Splendido Dubbio serie di Whitney G.


La serie Reasonable Doubt di Whitney G. è arrivata in Italia come Splendido Dubbio Series grazie alla Newton Compton Editori. La trilogia è composta dai titoli Una notte senza fine, Non sarà un'avventura e l'ultimo, uscito il 27 Giugno, Ma io volevo te.

Trama
Sono un uomo esigente, ho dei desideri.
E so esattamente come soddisfarli: le voglio bionde, formose e preferirei non fossero delle maledette bugiarde… (ma questa è un’altra storia). Sono un avvocato di grido e non ho tempo da perdere in una relazione, quindi vado a letto con le donne che incontro online. Le regole sono semplici. Una cena. Una notte. E basta. È solo sesso occasionale. Niente di più. Niente di meno. O almeno era così, finché non è arrivata “Alyssa”… In teoria sarebbe dovuta essere un avvocato di ventisette anni, un’accumulatrice compulsiva di libri, una donna senza nulla di attraente. Doveva essere qualcuno con cui scambiare consigli legali nel cuore della notte, qualcuno a cui poter confidare i dettagli delle mie scorribande settimanali. Ma poi è entrata nel mio studio per un colloquio – da stagista - ed è cambiato tutto…


Ho letto questa serie solo dopo l'uscita dell'ultimo libro e... ho fatto davvero bene. I libri sono talmente brevi e talmente coinvolgenti che non si può far altro che leggerli tutti d'un fiato. Non invidio proprio per niente chi ha dovuto aspettare tra un'uscita e l'altra, soprattutto dopo il colpo di scena con cui è finito il primo libro. Ho fatto questa lettura in digitale e, non rendendomi conto della lunghezza effettiva (nascondo sempre la percentuale), ci sono veramente rimasta male quando, in un attimo, ho raggiunto la pagina dei ringraziamenti. Ovviamente, pur parlando dell'intera trilogia, cercherò di non fare grandi spoiler per chi non l'ha ancora terminata.



Già dalla trama capiamo con che protagonista maschile abbiamo a che fare, un uomo che ha deciso di non credere più nell'amore, che cerca donne per una sola notte, con l'unico scopo di divertirsi. Questo vale fino a quando non conosce Alyssa in una chat room per avvocati. Si sono sempre sentiti solo per telefono, ma sono diventati ben presto indispensabili uno per l'altra. Andrew insiste nel volerla incontrare, ma la ragazza continua a negarsi perché non vuole che la sua bugia venga a galla. Ovviamente i due finiscono per incontrarsi; quando la ragazza si presenta come stagista nello studio dove lavora Andrew lui capisce ogni cosa: Alyssa è in realtà Aubrey, sta ancora studiando per diventare avvocato e ha 10 anni meno di lui. Nonostante la bugia, tutto ciò che l'uomo non riesce a tollerare, l'attrazione tra i due non diminuisce, anzi, aumenta sempre di più. Diventa difficile non avere voglia l'uno dell'altra quando sono costretti a vedersi tutti i giorni e a lavorare a stretto contatto.

"Non voglio che tu mi accusi di trattarti come le donne di tutti gli altri miei appuntamenti". "Significa che alla fine non mi scoperai?" "Significa che alla fine non ti lascerò".

La serie, forse per la sua brevità, riesce sempre a catturare l'attenzione del lettore, fino alla fine, senza mai stancarlo. Ho trovato molto bella l'idea di intitolare i capitoli con termini legali con tanto di definizione e l'alternarsi dei POV. Non mancano i colpi di scena, momenti divertenti e altri più commoventi. Mi è piaciuto il personaggio di Aubrey e la sua passione per la danza, ma è Andrew che mi ha conquistata... solo dopo aver conosciuto tutta la sua storia (che viene rilasciata poco a poco), si riesce veramente a capire perché è diventato così e lo si apprezza molto di più. Poi, ragazze, sexy è sexy, e a noi il ragazzo un po' str**** piace!

Insomma, lettura decisamente consigliata! E voi, avete letto questa trilogia? Vi è piaciuta? Aspetto i vostri commenti!

A presto!


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...