giovedì 22 settembre 2016

RECENSIONE: Sing - La musica dell'estate di Vivi Greene


Buon pomeriggio! L'estate è ormai veramente finita e voi, come me, non riuscite a farvene una ragione? Allora lasciate che vi parli di Sing - La musica dell'estate e fingiamo insieme di essere ancora in vacanza. L'autrice, Vivi Greene, e la HarperCollins ci portano a conoscere Lily e Noel tra una canzone e un giro in barca.

Trama
Lily Ross può aver vinto decine di dischi di platino ed essere un'icona pop planetaria, ma nella sua personale classifica le hit di maggior successo sono:
1 - AGONIA, esattamente quello che prova quando l'idiota di turno (l'ennesimo) le strappa il cuore dal petto e ci cammina sopra.

2 - FANTASMI, perché anche chi è ricca e famosa, come lei, ne ha qualcuno che la tormenta.

3 - MAI PIÙ, ovvero, alla larga da appuntamenti romantici con attori o pop star.

Ma quest'estate la musica sta per cambiare.

In fuga dalle luci della ribalta, Lily si rifugia insieme alle sue migliori amiche nel bel mezzo del nulla, su un'isoletta del Maine. Dopo l'ultimo disastro sentimentale, ha deciso di concedersi tre mesi per concentrarsi su se stessa, sul lavoro, sul prossimo tour che partirà in autunno. Su tutto, insomma, tranne che sul genere maschile. Il piano sembra funzionare fino a quando non incontra Noel Bradley. Lui è dolce, affascinante, alla mano e soprattutto così diverso dai ragazzi con cui è abituata a uscire. Improvvisamente Lily si scopre innamorata, in un modo che non le era mai capitato prima. Ma lei ama anche la musica, i fan e quando l’estate finisce e arriva il momento di tornare alla sua vera vita, sa di dover compiere una scelta. Solo, non sa quale sia quella giusta.

I libri in cui la musica rappresenta una componente principale sono tra i miei preferiti, l'ho già detto molte volte, ma questo ha in più il fatto che la star sia la ragazza e la presenza di canzoni originali che, secondo me, danno sempre un qualcosa in più a questo genere di romanzo.

Lily, dopo l'ennesima storia finita male, sente il bisogno di una pausa dalla sua frenetica vita. E cosa c'è di meglio di una bella vacanza in un luogo tranquillo con le sue due migliori amiche? La cantante è decisa anche a tenersi alla larga dagli uomini, dopo aver avuto un ragazzo dopo l'altro e mai un momento sola con se stessa. Ma il suo proposito va a farsi benedire quando incontra il bel Noel. Bellissimo, dedito alla famiglia e al lavoro e per niente interessato alla sua popolarità, le fa provare un sentimento talmente bello e forte da farle mettere in dubbio il suo futuro. 

A Lily sembra sbagliato frequentare Noel e lo fa di nascosto per paura della reazione delle sue amiche, che sanno bene quanto la ragazza si butti a capofitto nelle relazioni per poi uscirne con il cuore a pezzi. Però questa vacanza e questa compagni le stanno facendo veramente bene e ne risente positivamente anche la sua musica. Quindi, se desidera solo vivere e assaporare un po' di normalità, cosa c'è di sbagliato?
Ogni cellula del mio corpo lo capisce all'istante: lo amo anch'io. Lo amo come non ho mai amato nessuno, o niente, da quando ero bambina. Lo amo come amavo i profumi del campeggio, o cantare sotto la doccia, o rannicchiarmi sul divano con una ciotola di pop corn al burro per guardarmi un film strappalacrime il sabato sera. Lo amo come amo tutto di quest'isola. In un modo che sento essenziale.
Ma allo stesso tempo non è pronta ad abbandonare il suo mondo e il suo bisogno di esibirsi davanti ai suoi fan. Per quanto vorrebbe far coesistere le due cose, sa che non è possibile e si ritroverà a dover prendere diverse decisioni... ora che il tempo sta per scadere, cosa sceglierà? Noel o il tour? L'amore o la musica?
"Solo, non dimenticare di continuare a tuffarti dalla scogliera".
Questo libro mi è davvero piaciuto, anche per il messaggio che vuole trasmettere. Nella vita è giusto fare quello che ci fa sentire bene e che ci piace e, per poter stare bene in coppia, bisogna prima stare bene da soli. Sul finale posso dirvi che non è banale (e lascio giudicare a voi se questo sia un bene o un male), dà una perfetta conclusione al percorso e lascia la porta aperta ad un possibile seguito. Ed è per questo che una parte di me sta pregando l'autrice affinché sia così carina da continuare a scrivere di Lily Ross.

Al prossimo libro!
Veronica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...