domenica 20 novembre 2016

RECENSIONE: Un matrimonio (di troppo) a Myrtle Beach (Florence's series #1) di Federica Fasolini


Ciao! Anche questa domenica vi parlo di un romanzo self di una giovane autrice italiana. Il suo nome è Federica Fasolini e il titolo della sua storia è Un matrimonio (di troppo) a Myrtle Beach. Il libro è il primo della Florence's Series.

Trama
Haley Foster, è la più piccola tra i sui fratelli, Aiden e Freya. Tutti e tre, lavorano nella casa editrice di famiglia, che loro padre fondò nella cittadina di Florence, nel South Carolina. Haley si è da poco trasferita in un quartiere residenziale con la sua inseparabile cucciola di nome Sky. La sua vita era perfetta, aveva una famiglia fantastica e un lavoro splendido. Sembrava andare tutto a meraviglia fino a quando non riceve l'invito al matrimonio del suo ex fidanzato Drew con la sua amica del college Jenna. Haley decide che deve partecipare assolutamente a quel matrimonio, così sua madre la smetterà di preoccuparsi per la sua vita amorosa, ma non può certo andarci da sola.
Jude Coleman, giovane avvocato, bello e sexy da morire, si è appena lasciato alle spalle la storia con Alex, una modella troppo concentrata su se stessa che sulla loro relazione. Jude, deciso a cambiare aria, si trasferisce a Florence, proprio nella villetta accanto a quella di Haley. Appena Jude sa del matrimonio, le propone di farle da cavaliere. Tra disavventure, inganni ed ex-fidanzate assillanti, che succederà tra i due?

Haley ha avuto un solo fidanzato, Drew, con cui ha rotto bruscamente ai tempi del college. Il comportamento del suo ex l'ha sicuramente segnata non rendendole più così semplice avere fiducia negli uomini, ma ha capito presto di non aver perso nulla, anzi, di essersi liberata della brutta persona che aveva al suo fianco. Nonostante questo, però, la sua vita sentimentale non ha fatto più passi avanti... almeno fino all'arrivo del nuovo vicino. Jude è un ragazzo che si insinua facilmente nella vita di Haley e dei suoi amici con i suoi modi gentili e alla mano. Sembra perfetto, bello e con un buon lavoro, tanto che la sorella e l'amica della giovane donna tentano in tutti i modi di spingerla tra le sue braccia, ma ha un difetto anche lui: la sua ex. Alex, infatti, irrompe nuovamente nella vita di Jude intenzionata a riprenderselo, anche se lui non ne ha la minima intenzione. Tra i due non so chi abbia avuto più sfortuna in quanto a ex, veramente due personaggi odiosi.


Arriva quindi l'invito al matrimonio di Drew e Haley non può perdere questa occasione per dimostrare che la fine della loro storia le ha solo giovato. La soluzione migliore è chiara a tutti: presentarsi con un bellissimo fidanzato al suo fianco! E Jude è ben felice di aiutarla. Ma... galeotto fu il matrimonio! Quella che parte come una recita finisce ben presto per diventare realtà e rappresenta l'occasione perfetta per far sì che i due amici possano diventare qualcosa di più. Andare oltre le convinzioni e le insicurezze non è però così semplice per Haley e sarà solo un piccolo "inconveniente" a farli avvicinare davvero. La storia tra i due non sarà però tutta rose e fiori, dovranno superare grandi difficoltà e, quando sembra che niente possa più separarli, nuovi ostacoli si metteranno sulla loro strada. Se il loro amore sarà abbastanza forte, riusciranno ad avere finalmente il lieto fine che meritano.
L'amore è quella cosa che più ridi e più diventa seria.
Mi è piaciuto molto il rapporto che Haley ha con la sorella e il fratello, sempre pronti ad aiutarsi e sostenersi e uniti anche da una splendida amicizia. Mi sono piaciuti tutti i personaggi che fanno parte della sua cerchia di amici, tanto che sono molto curiosa di sapere qualcosa in più sulle loro vite. A tal proposito, è già uscito il secondo libro della serie (Imprevedibilmente noi) che parlerà di Freya, la secondogenita della famiglia Foster. La sua storia mi attira già molto, la leggerò sicuramente appena ne avrò il tempo e, come sempre, troverete nel blog la recensione,
Voglio prendere tutto il tuo tempo.
Soprattutto ultimamente, mi capita spesso di leggere romanzi self e di notare le differenze che generalmente, ma non sempre, ci sono con le storie pubblicate dalle case editrici. A parte ciò che è ovvio, ma che a me personalmente poco interessa perché parliamo più di forma che di sostanza, l'importante è sempre il contenuto. Ogni libro dovrebbe avere una storia originale, ma soprattutto interessante, che sia in grado di coinvolgere chi legge. In questo caso posso dirvi che la sostanza c'è, altrimenti non avrei letto tutta la notte per la troppa curiosità e per il desiderio di arrivare alla fine del libro. La scrittura è semplice e la lettura è resa molto scorrevole e veloce dalla presenza quasi totale di dialoghi. Rinnovo i miei complimenti a Federica per aver creato una storia davvero molto carina e accattivante e per aver posto buonissime basi per il seguito della serie.

Al prossimo libro!
Veronica


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...