giovedì 4 maggio 2017

RECENSIONE (ANTEPRIMA): Tutte le stelle del cielo (Tutta la pioggia del cielo #2) di Angela Contini


Buongiorno! Nella recensione di oggi vi parlo di un romanzo ancora caldo di pubblicazione e che, ne sono certa, stavate aspettando in tante. Tutte le stelle del cielo esce oggi per la Newton Compton e ci riporta nel paesino del Vermont in cui Angela Contini ci aveva già trasportati nel precedente romanzo, Tutta la pioggia del cielo (recensione qui). I due volumi sono assolutamente autoconclusivi e collegati solo dall'ambientazione e dal fatto che la nuova protagonista è Katherine, quella che nel primo libro abbiamo conosciuto come la madre single con una cotta per Nath. Se volete un consiglio, però, leggeteli entrambi perché ne vale decisamente la pena.

Trama
La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d’ebbrezza, possesso di stupefacenti e molestie, il padre lo spedisce a Pretty Creek, nel Vermont, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La provincia è l’inferno per Kyle che, senza amici, va nell’unico pub della cittadina a ubriacarsi; proprio lì lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l’attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni...

Dite la verità, non vedevate l'ora di una scusa per tornare nel Vermont! E dove se non nel tranquillo paesino di Pretty Creek? Ci siamo già innamorati una volta di questo posto e credo che la voglia di trasferirsi là si farà sentire anche in questo caso. Soprattutto se, da un momento all'altro, si trasferisce in città uno come Kyle Hawkins. Lui saprà sicuramente come riscaldare le fredde temperature del Vermont. Nel suo libro Nath ci aveva conquistate tutte nonostante il suo essere rozzo e scontroso, ci aveva fatte divertire con i continui battibecchi con Victoria e per il rapporto con il mai dimenticato papero Charlie e ci aveva emozionate con i suoi grandi gesti romantici. Ma preparatevi a Kyle e ad essere follemente innamorate di lui ora della fine del romanzo, anche lui saprà farvi divertire, emozionare, arrabbiare e vi stupirà con il suo romanticismo nascosto. 
"Non servono cose straordinarie all'amore. Servono cose piccole, servono cose semplici. Quelle di cui nemmeno ti accorgi, ma che riempiono i tuoi giorni della rassicurante certezza che non sei solo. Mai". 
Katherine un po' già la conosciamo. La vita con lei non è stata molto generosa, da sola si deve occupare di un dolcissimo bambino e della madre malata, ma, nonostante tutte le difficoltà, è una donna che non si arrende e che fa di tutto per garantire il massimo alla sua famiglia. Kyle è un ventottenne con lo spirito di un adolescente, abituato agli eccessi e a non rispettare le regole. Almeno fino a quando il padre, arrivato al limite, lo spedisce a lavorare e vivere dal nonno a Pretty Creek. Niente divertimenti, niente amici, niente di niente. Solo una bella vicina che, scoprirà, è la ragazzina che, quando avevano quattordici anni, aveva sempre tra i piedi. 

"Non si sceglie di chi innamorarsi, Kyle. Austin era un gran bel ragazzo, gentile e, forse, perfetto per una come me, ma aveva un fratello che mi scatenava reazioni che...". Non le permetto di terminare. La bacio afferrandola per la nuca. Le attiro il viso contro il mio. Avverto il tremore sulle sue labbra per un attimo, un solo piccolo attimo. Poi la sua bocca è tutta mia.
Kyle è la versione più grande e più bella del ragazzino per il quale Kathy aveva una cotta, il suo primo amore e il suo primo bacio. Anche se incontrarlo di nuovo e vederlo tutti i giorni riporta a galla tutti i sentimenti sopiti negli anni di distanza, il ragazzo è una calamita per i guai e lei di complicazioni ne ha già abbastanza. Non è più la ragazzina di una volta, ha delle persone che contano su di lei e non può farsi coinvolgere. Allo stesso modo Kyle ha già i suoi problemi da risolvere, il senso di colpa che lo divora, i fantasmi del passato che lo tormentano, Kathy e la sua vita sono troppo per lui. Lei è sempre stata troppo per lui. Non importa quanto vorrebbe scacciare i suoi demoni perdendosi in lei, non importa quanto lei vorrebbe salvarlo, lasciarsi andare a qualsiasi cosa li avvicini è una pessima idea.
"Vorrei... vorrei solo fare l'amore con te. Lo so che hai paura... che...". "No, non ho paura. Forse dovrei. Forse è questo a farmi più paura, il fatto di non averne, non certo il fatto di voler stare con te". "Voler?" "Avanti, Kyle? La tua vanità è così forte da volerlo per forza sentire?" "Non è vanità. È bisogno. Ho bisogno che tu me lo dica. Ho bisogno di sapere che valgo qualcosa, nonostante tutto".
Kyle è ovviamente un personaggio molto più complesso di quello che appare. È divertente, sexy, strafottente e sempre con la battuta pronta, ma solo chi lo conosce veramente vede cosa nasconde dietro quel sorriso. Convive da anni con un grandissimo senso di colpa e con la convinzione di non avere il diritto di essere felice. Con Kathy è diverso, i sorrisi sono sinceri, la felicità non sembra così difficile da raggiungere, ma è proprio questo il problema, pensare di non meritare il paradiso quando si è abituati a stare all'inferno.
"Prima di te vivevo perché respirare è un atto involontario. [...] Dopo di te... be' dopo di te ho cominciato a respirare perché volevo farlo."
Angela mi ha convinta e conquistata ancora una volta, forse anche di più. Con questo libro ho riso e mi sono emozionata, ho sofferto con Kyle e ho sperato con Kathy. Avevo già apprezzato in precedenza il suo stile e il suo modo di scrivere, quindi non posso che ripetermi. Questa volta ha arricchito la storia aggiungendo alcuni capitoli al passato per mostrarci gli inizi di questa bella storia d'amore e a me sono piaciuti moltissimo. Molto efficace anche il cambio di narrazione, il presente è infatti scritto in prima persona con i pov alternati, mentre le vicende passate sono raccontate in terza persona. Non so cosa aggiungere, se non consigliarvi questo libro, soprattutto se avete amato Tutta la pioggia del cielo. Ritrovare Nath e Victoria, anche se per pochi momenti, è stata una piacevole aggiunta.

Al prossimo libro!
Veronica

4 commenti:

  1. Ti ringrazio di cuore per questa bellissima recensione e per aver speso parte del tuo tempo leggendolo *_*

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione!
    Voglio assolutamente leggere questi due romanzi!
    Mi hai incuriosita moltissimo!
    Un bacio grande!

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Benedetta!
      Come avrai capito, io te li consiglio moltissimo ;)
      Un bacio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...