domenica 18 giugno 2017

RECENSIONE: The Heartbreakers #2 Cuori di carta di Ali Novak


Buongiorno e buona domenica!
Oggi vi propongo la recensione di un libro che è perfetto per una giornata come questa: la storia d'amore leggera e romantica di un ragazzo riservato e una ragazza "perfetta", on the road, accompagnati dagli amici e dalla musica. A febbraio dello scorso anno esordiva in Italia Ali Novak, altra regina di Wattpad, con il primo volume della serie dedicata agli Heartbreakers, una boyband di fama mondiale. Dopo averci raccontato la storia di Oliver, il cantante, e Stella, e ora il momento di passare ad un altro membro del gruppo. Il 23 Maggio è uscito per Sperling & Kupfer The Heartbreakers 2. Cuori di carta, il secondo volume autoconclusivo che ha come protagonisti Felicity e il silenzioso Alec Williams, il bassista della band.

Trama
Il futuro di Felicity è già stato pianificato nei minimi dettagli. Da quando la sorella maggiore Rose è andata via, le aspettative della madre pesano tutte sulle sue spalle, e Felicity fa del suo meglio per non deluderle. Lavora duramente per avere ottimi voti e risparmiare denaro per le tasse universitarie. Ma le cose migliori della vita, spesso, sono quelle non programmate. Felicity ancora non lo sa. Una sera, però, a un ballo in maschera per beneficenza, un affascinante sconosciuto dagli occhi grigi le rovescia addosso il suo bicchiere. Felicity non immagina che quell'incontro possa avere un seguito. Né tantomeno che il goffo e misterioso ragazzo con il viso mascherato sia Alec, membro della famosissima band degli Heartbreakers. Eppure, quando, nella camera della mamma, Felicity trova alcune lettere che custodiscono tra le righe uno scioccante segreto di famiglia, sarà proprio Alec a sedersi accanto a lei per accompagnarla in un incredibile viaggio on the road alla ricerca di sua sorella. Che sia la strada giusta per trovare la felicità, e magari anche l'amore?

The Heartbreakers
1. THE HEARTBREAKERS (Oliver & Stella)
2. THE HEARTBREAKERS 2. CUORI DI CARTA (Alec & Felicity)

Sono contenta che sia finalmente arrivato il secondo volume di questa serie perché avevo trovato il primo molto carino e, lo sapete, ho un debole per i libri che parlano di musica. Se poi i protagonisti sono i membri di una band, tanto meglio ancora. Nel primo era presente tutto quello che mi piace leggere nei libri di questo tipo: una storia d'amore coinvolgente, la vita da band in tour e le ragazzate tipiche di chi condivide gran parte della vita insieme, così come una bella e sincera amicizia. Ma, oltre alla parte più divertente, era stata aggiunta una parte più seria, triste e commovente con la storia della sorella della protagonista. In questo secondo volume, invece, non abbiamo né una vera e propria parte drammatica, né uno squarcio della vita del gruppo, se non in poche scene. E, se da un lato mi sarebbe tanto piaciuto vedere Oliver, Alec, JJ e Xander di più insieme, perché le loro scene da eterni bambini non annoiano mai, dall'altro ho apprezzato anche questo cambio di trama che ci ha regalato una storia diversa dalla precedente.

A differenza di Oliver, Alec è un ragazzo molto riservato, riflessivo e serio, ma anche lui ha il suo lato divertente e spensierato che viene fuori soprattutto quando è insieme ai suoi compagni di band. La musica è per lui un lavoro, ma soprattutto una passione, è ciò che lo lega ai suoi amici, ciò che lo divide dal padre e ciò che lo fa avvicinare a Felicity. Non è uno di molte parole, ma tira fuori sempre quelle giuste al momento giusto e ha davvero un gran cuore.
"Lui è una persona estremamente riservata, però con me si è aperto. Non so come spiegarlo, ma è come ascoltare una nuova canzone alla radio e amarla dal primo istante. Tipo che sembra scritta apposta per te, e hai voglia di cantarla a squarciagola anche se non sai le parole. È questo che sento con lui."
Felicity è la ragazza perfetta, la figlia perfetta, la sorella perfetta. Sa esattamente qual è il suo obiettivo e non le manca certo l'impegno per raggiungerlo. Il suo futuro è già completamente pianificato e niente la può fermare, neanche il pensiero che forse non è quello che desidera davvero. Fa gioielli per passione, ma questo deve rimanere solo un hobby perché sa di dover seguire le orme del padre, andare a Stanford e avere una carriera di successo come avvocato. Solo così può essere sicura di potersi mantenere da sola e di non dover dipendere da nessuno, perché questo è quello che sua madre vuole per lei, e Felicity vuole solo renderla felice dopo l'ennesimo dispiacere causato da sua sorella quando è scappata di casa.
"A volte le persone che significano di più per noi, come la nostra famiglia, si comportano in una maniera che ci rende difficile amarle, eppure noi le amiamo ugualmente, perché l'amore è così." 
Felicity è quindi una ragazza qualunque che deve lavorare e mettere via i risparmi per il college, mentre Alec è un membro di una delle band più famose al mondo, ha reso la sua passione il suo lavoro e i soldi non sono certo un problema per lui. Non hanno niente in comune, ma entrambi si trovano allo stesso ballo in maschera di beneficenza, lei lavorando come volontaria, lui come ospite. In mezzo a tutta quella gente, entrambi rimangono colpiti dall'altro e presto si ritrovano a trascorrere la serata su una panchina, con le cuffiette, e solo la musica a fargli compagnia. Come in tutte le favole, arriva il momento dei saluti e della verità: il misterioso ragazzo con cui Felicity ha passato del tempo è nientemeno che Alec Williams, il bassista degli Heartbreakers, il gruppo per cui va pazza la sua amica Asha. La notizia, ovviamente, non la lascia indifferente, ma lei riesce a vederlo solo come Alec, un ragazzo con cui si è divertita, che vorrebbe rivedere e con cui ha sentito una certa affinità. E l'occasione da cogliere al volo arriva quando meno se lo aspetta, quando il suo mondo e tutto ciò che pensava di sapere crolla, quando lui si offre di accompagnarla alla ricerca della sorella e di risposte. Partono così on the road e per i due ragazzi diventa anche un modo per conoscersi, per staccare dalla realtà e dai problemi e per dare una possibilità a quello che inevitabilmente sta nascendo tra loro.

Così come nel primo libro mi era piaciuto molto il rapporto tra Stella, suo fratello e sua sorella, complici e amici, qui ho ritrovato la stessa sintonia tra Felicity e i suoi migliori amici, Asha e Boomer. La storia con la sorella, invece, è per più aspetti molto diversa dalla precedente, ma il rapporto è comunque caratterizzato da un profondo legame e tanto, tanto affetto. 
Questa è quindi una storia d'amore molto delicata, dolce, romantica, ma anche un'importante storia familiare fatta di sbagli, incomprensioni e perdono. Questi due aspetti si intrecciano e si sviluppano su uno sfondo musicale e attraverso un viaggio on the road che io ho amato moltissimo. 
Io, quindi, vi consiglio questa piacevolissima lettura che ha tutte le caratteristiche per farvi passare qualche ora spensierata e in ottima compagnia. Questo romanzo, come il precedente, è autoconclusivo e potete tranquillamente leggerlo senza conoscere il primo, ma davvero volete perdervi la storia del cantante? Io, fossi in voi, recupererei anche quella! 
Ora vi lascio, ma con la speranza di avere presto l'occasione di conoscere meglio anche Xander e JJ!

Al prossimo libro!
Veronica

2 commenti:

  1. Nel primo Alec mi aveva molto incuriosita e la tua recensione sul libro a lui dedicata mi fa ben sperare! Sicuramente è una delle letture estive!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alec è un tenerone! Questo libro è sicuramente meno "intenso" del primo (sia per la parte più divertente, sia per quella più drammatica), ma è comunque una bella lettura ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...